Quando Michael Jordan ha insegnato a Michael Jackson a giocare a basket

Quando Michael Jordan ha insegnato a Michael Jackson a giocare a basket

Oggi (17 febbraio) Michael Jordan compie 58 anni. Il suo mito e il suo essere una vera leggenda dello sport, della moda e un’icona senza tempo non si è mai spento e se vogliamo si è acceso ulteriormente anche grazie a Save The Last Dance, il documentario uscito lo scorso anno su Netflix.

Ma c’è stato un momento in cui la leggenda Michael Jordan ha incontrato un’altra leggenda, Michael Jackson. Siamo nel 1992 e Michael Jackson ha chiesto a Michael Jordan di partecipare al video di Jam. Indiscutibilmente una delle immagini e degli incontri più iconici degli anni ’90.
Michael Jackson era al suo ottavo album in un periodo in cui il rap mainstream e l’R&B stavano prendendo sempre più piede, doveva superare i successi di Bad e Thriller e ha deciso di dare una sferzata al suo suono, lo fa e in Jam inserisce pure il rap firmato da Heavy D. Michael Jordan era già una leggenda del basket, i Bulls avevano battuto i Los Angeles Lakers e aveva firmato un accordo con Gatorade per quella che è stata una delle campagne pubblicitarie più famose del brand.

Il video di Jam, nonostante non sia uno dei primi video che ti viene in mente quando si parla di Michael Jackson, ha letteralmente fatto la storia della musica e della cultura degli anni ’90 perché ha visto due icone, Michael Jackson e Michael Jordan, l’uno a provare a cimentarsi nei panni dell’altro.

Il video, registrato in un magazzino di Chicago, segna uno dei primi connubi  tra musica e sport. Inoltre, al contrario di tutti i video di Michael Jackson, che sono per lo più dei mini film con costumi particolari e una trama, quello di Jam è il più semplice della sua carriera, semplice, ma in grado di mettere in luce la grandezza dei due protagonisti.

A proposito di questa esperienza Jordan aveva dichiarato: “Prima ho detto, non so se voglio farlo, perché il ragazzo proverà a tirarmi fuori di lì, a farmi ballare e questo sarà molto imbarazzante. Ma poi ho detto: Beh, è Michael Jackson! Quando penseresti di avere l’opportunità di frequentarlo e allo stesso tempo di partecipare a uno dei suoi video? Così ho cambiato idea e l’ho fatto“.

Incredibilmente Michael Jackson e Michael Jordan condividono le stesse iniziali, un talento unico e l’appellativo di GOAT nei rispettivi settori, tanto che rappresentano l’emblema di due eterne domande: “Chi sarà il prossimo Michael Jordan?” e “Chi sarà l’erede Michael Jackson?”. Perché entrambi sono stati i migliori, ognuno nel loro campo abbattendo anche parecchie barriere razziali.

Ci pensi che noi, se vogliamo vedere un video, andiamo su YouTube e clicchiamo play? Negli anni ’90, no. I video venivano trasmessi solo su emittenti come MTV e le ultime uscite erano la sera tardi, per vederle dovevi stare incollata alla tv, per poterli rivedere dovevi o aspettare, o ricorrere al videoregistratore ed essere pronto a premere rec.
Michael Jackson è stato il prima artista di colore ad essere passato su MTV, Billie Jean il primo video.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: