I gossip della settimana

I gossip della settimana

La settimana è iniziata alla grande con una super polemica. A dare il via è stato Sfera Ebbasta con un tweet che dispiacere vedere gli italiani che sputano sulla scena italiana siamo delle pecore! Ci meritiamo di tornare al pop in classifica. E da lì apriti cielo.

Su Twitter è stato insultato dal pubblico del social network, dagli amanti del pop e dagli ascoltatori del rap, tutti unanimi nel dire che Sfera faccia di fatto musica pop.

A quel punto altri artisti della scena hanno detto la loro. A iniziare da Rondodasosa, che commenta Non saremo mai la scena più calda fino a quando le persone non inizieranno a supportare i rapper del proprio Paese. Uk supporta, Francia supporta, America supporta. Per le persone estere la musica è passione, per gli italiani è il sottofondo di quando si guida in macchina.

Arriva poi Salmo, che senza mezzi termini, sottolinea come il rap italiano sia senza identità e una copia di quello che viene fatto all’estero. Marracash gli dà ragione, Nerone anche, Rosa Chemical difende la creatività, mentre L’Elfo ci va giù pesante, sostenendo che non è vero che gli emergenti non vengano supportati, ma che non si può supportare finti criminali, né artisti non artisti che sono solo progetti di abili burattinai.

Fine della polemica della settimana.

Passiamo oltre. In queste ore diversi siti riportano la notizia che Fedez potrebbe essere squalificato dal Festival di Sanremo. Il motivo? Avrebbe pubblicato l’inedito con Francesca Michelin nelle sue Instagram stories e nonostante lo abbia prontamente cancellato, pare che in molti se ne siano accorti.

Il 30 gennaio 2014 Gemitaiz è stato arrestato con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e portato poche ore dopo davanti al giudice Paola Roja e al pm Paola Giordano in un’aula del tribunale capitolino dove a stento ha trattenuto le lacrime. A distanza di sette anni ha raccontato su Instagram la vicenda e le emozioni provate.

The Weeknd, scartato dai Grammy Awards, ha deciso di fare le cose in grande per il Super Bowl, che si terrà il 7 febbraio, e ha speso di tasca sua ben 7 milioni di dollari per allestire la scenografia della sua esibizione.

Kodak Black, dopo essere uscito di prigione grazie a Donald Trump, ha deciso di tatuarsi il nome del suo avvocato per ringraziarlo del supporto.

Polemica negli Stati Uniti, dove a The Breakfast Club il conduttore Charlamagne Tha God ha detto che Drake ha bisogno di Lil Baby per creare hype intorno all’uscita del suo nuovo disco. I suoi colleghi lo hanno prontamente smentito e suoi social è scoppiato il dibattito.

Lil Uzi Vert ha speso 24 milioni di dollari per un diamante rosa che si farà incastonare sulla fronte.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: