Quali sono i brani che hanno ispirato Capo Plaza nella realizzazione di Plaza?

Quali sono i brani che hanno ispirato Capo Plaza nella realizzazione di Plaza?

Ti ricordi quando due anni fa Capo Plaza è stato accusato di plagio? La canzone in oggetto era Non cambierò mai ritenuta molto simile, nel ritornello, a Oh my dis side di Travis Scott e Quavo. Da quel momento Capo Plaza è stato soprannominato Capo Plagio più o meno ingiustamente e più o meno ironicamente.

Sabbiamo bene che spesso e volentieri gli artisti italiani si ispirano a quanto viene pubblicato oltreoceano, o in Europa, non è di certo una novità, tutto sta nell’aggiungere all’ispirazione un qualcosa di proprio e originale senza scadere nel copia incolla, che potrà anche far gasare il pubblico più giovane, ma fa cadere le palle agli altri. Ed è un po’ la stessa linea sottile che ha diviso Non cambierò mai di Capo Plaza e Oh my dis side di Travis Scott e Quavo da una parte e Boss di Drefgold e Can you be my friend di Chief Keef dall’altra.

Questo ovviamente è un discorso vecchio e da due anni a questa parte di plagi, presunti tali e somiglianze ne abbiamo sentiti a iosa.

C’è molta attesa per il nuovo disco di Capo Plaza, Plaza, in uscita a gennaio e l’artista ha deciso di pubblicare su Spotify una playlist con i brani che lo hanno ispirato (speriamo non troppo) nella realizzazione del suo nuovo disco.

La playlist di Capo Plaza è composta da 11 tracce e tra gli artisti troviamo Pop Smoke, Lil Baby, 21 Savage, Migos, Gunna.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: