Jay-Z: dal vendere cd sul tettuccio della sua auto a costruire un impero

Jay-Z: dal vendere cd sul tettuccio della sua auto a costruire un impero

Se parliamo di Jay-Z le prime due cose che ci vengono in mente, oltre alla sua musica ovviamente, sono che è sposato con Beyoncé e che è il primo rapper miliardario della storia, ma Jay-Z ha avuto una vita non semplice prima di diventare l’uomo che è oggi e oltre allo straordinario talento nella musica, ha avuto fin da subito un grandissimo fiuto per gli affari.


E in occasione del suo 51esimo compleanno (ti rendi conto che ha 51 anni e spacca ancora i culi?) ho pensato di ripercorre alcuni avvenimenti particolari della sua vita.


HA SPARATO AL FRATELLO



A 13 anni, Jay-Z ha sparato a suo fratello. A raccontarlo è stato Jay-Z stesso qualche anno fa al The Guardian: “mio fratello era fatto di crack e voleva rubarmi un anello per comprarsi qualche dose di droga. Allora, spaventato, gli ho sparato e l’ho colpito a una spalla. Pensavo che la mia vita fosse finita, che sarei stato in prigione per sempre. È stato terribile. Ero un ragazzino, un bambino. Ero terrorizzato“.




IL COMING OUT DELLA MADRE



La mamma di Jay-Z, a un certo punto si innamora di una donna. Al New York Times ha raccontato: “solo dopo avermi confessato il suo amore, ha potuto essere se stessa nei miei confronti, non ha mai avuto bisogno di nascondersi o di imbarazzarsi davanti ai suoi figli. Così ha potuto vivere pienamente la sua vita rimanendo se stessa”.




GRAZIE JAZ-O



Jay-Z si chiama Jay-Z per omaggiare e ringraziare quello che nei primi anni ’90 è stato il suo mentore, ovvero Jaz-O, con il quale è stato a Londra nel 1989 a registrare le sue prime canzoni e ad occuparsi di affari poco legali.




A SCUOLA INSIEME



Jay-Z non ha completato gli studi, ma aveva dei compagni di scuola molto particolari, come The Notorious B.I.G., Busta Rhymes e Anthony Cruz, più giovani di lui di tre anni, ma frequentavano tutti la stessa scuola.




FAI DA TE



Ci credi che Jay-Z non riusciva ad ottenere un contratto discografico e vendeva i suoi dischi sul tettuccio della sua auto? È così e siccome nessuno lo scritturava, a 26 anni, nel 1995, ha deciso di fondare la Roc-A-Fella Records insieme a Damon Dash, Kareem “Biggs” Burke.




IL DISSING PIÙ LUNGO DELLA STORIA



Jay-Z è stato protagonista del dissing più lungo della storia, ovvero quello con NAS, che è iniziato nel 1996 e finito nel 2005 con un abbraccio sul palco del Continental Airlines Arena nel New Jersey.





11 SETTEMBRE 2001



Tutti sappiamo cosa significa per il mondo intero questa data, ma è stato anche il giorno in cui Jay-Z pubblica The Blueprint, un album scritto in soli due giorni che ha venduto 427mila copie in una settimana.





TATUAGGIO DI COPPIA



Jay-Z e Beyoncé hanno un tatuaggio in comune, il numero 4, che simboleggia i loro giorni di nascita e la data del loro matrimonio (4/04/2008)






IMPRENDITORE



Jay-Z di fatto è passato dal vendere i suoi cd sul tettuccio della sua auto a costruire un impero e a diventare uno dei rapper più forti e rispettati della storia, che si è portato a casa ben 22 Grammy superando ogni altro rapper.
Non solo, è l’artista singolo con più album al numero uno della Billboard 200, ben 14 e il primo rapper ad essere inserito nella Hall of Fame degli autori musicali.
Oltre la musica, Jay-Z ha sempre avuto un enorme fiuto per gli affari, che ad oggi gli ha permesso di avere un vero e proprio impero.
Nel 1999 ha fondato il brand Rocawear che ha rivenduto nel 2007 per 204 milioni di dollari. Nel 2003 ha fondato la catena di bar 40/40 Club, nel 2008 la Roc Nation che è diventata l’agenzia di management di importanti sportivi americani e non. Ha creato Tidal, il servizio di musica in streaming. Nel 2014 ha investito 200 milioni di dollari in Armand de Brignac (Ace of Spades), il famoso champagne da 300 dollari a bottiglia e poi cognac D’Ussé, Uber, i jet privati di JetSmarter, le case da sogno, la beauty di Carol’s Daughter.
Ma Jay-Z non si è mai dimenticato delle sue umili origini e dei più bisognosi, si è sempre prodigato in generose donazioni e nel 2003 ha fondato la The Shawn Carter Foundation per sostenere gli studi dei ragazzi non abbienti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: