A Muschio Selvaggio si parla di transessualità

A Muschio Selvaggio si parla di transessualità

Lei è Carly, è una donna transessuale e intanto impariamo a usare le parole corrette, perché, non so voi, ma io parlando di transessuali ho sempre usato il maschile e invece guardando l’ultima puntata di Muschio Selvaggio ho scoperto che si dice donna transessuale.
Fedez e Luis Sal ospitano nel loro podcast una donna transessuale, che sembra una donna punto, ma sicuramente non è questo il punto, il punto è che sono riusciti a fare chiarezza su un mondo che in pochi conoscono e che è colmo di pregiudizi e falsi miti. Come quello che tutte le donne transessuali siano prostitute, come un uomo che va con una transessuale sia automaticamente gay e sui gusti sessuali delle donne transessuali.
Essere transessuali, racconta Carly, che di professione è una make up artist, è una condizione di genere, nasci un corpo che non senti ti appartenga e inizi un percorso mentale e fisico lunghissimo, che piano piano ti porta verso la tua identità di genere. E l’identità di genere non è il gusto sessuale, sono due cose completamente diverse.

Questo è quello che Carly, insieme alle domande scomode e a tratti imbarazzate di Fedez e alle battute di Luis Sal, racconta. Ne emerge la sua esperienza e un mondo che spesso fingiamo di accettare, ma che in fondo non conosciamo realmente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: