Franchise: ecco perché di Travis Scott c’è solo Travis Scott

Franchise: ecco perché di Travis Scott c’è solo Travis Scott

Esiste attualmente qualcuno più in alto di Travis Scott? Credo proprio di no. È in grado di trasformare in oro tutto quello su cui poggia le mani, creando un hype a livello globale davvero invidiabile. Recentemente è riuscito a far diventare cool un menù di McDonald’s da pochi dollari, impreziosendolo con una capsule collection alla quale non mancava proprio niente e che anzi andava ben oltre il solito concetto di capsule collection o merchandising.
Ma la forza di Travis Scott non è solo quella di avere un nome che in questo momento crea hype e interesse e di sfruttarlo per farci più soldi possibili, lui accompagna ogni sua uscita con un visual che non si ferma mai al solito videoclip. Lo ha fatto anche con il suo nuovo singolo, Franchise, nel quale si lascia andare a un po’ di sana e meritata spocchia, accompagnato da Young Thug e M.I.A.



Il singolo è infatti accompagnato da un pacchetto di video che ti portano immediatamente nel suo immaginario.



Abbiamo il video musicale vero e proprio che ha fatto il suo debutto in America sui maxi schermi dei cinema con tanto di audio IMAX.



Un video con grafica 3D.



Un video backstage dove viene rappresentata la creazione della canzone.




E infine un Lyric video, che fa da sequel alla fortunatissima collaborazione con Mcdonald’s.


Insomma, Travis Scott non lascia niente al caso. Franchise è il primo passo verso UTOPIA e ci sta piano piano portando nel nuovo universo di Travis Scott.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: