Snoop Dogg: “stavo per pubblicare un album intitolato Fuck Death Row”

Snoop Dogg: “stavo per pubblicare un album intitolato Fuck Death Row”

Nonostante abbia avuto un grande successo quando era nella Death Row Records, Snoop Dogg ha lasciato la leggendaria casa discografica in modo tumultuoso. In seguito a una rissa con Suge Knight, il rapper riuscì a lasciare l’etichetta alla fine degli anni ’90 dopo aver firmato con la No Limit Records di Master P. In passato Snoop aveva dichiarato che Master P gli aveva letteralmente salvato la vita in quella circostanza, ma ora l’artista ha rivelato maggiori dettagli sull’argomento durante un’intervista al The Breakfest Club che è andata in onda ieri. “Ti rendi conto che mi ha salvato la vita? Master P mi ha salvato la vita. Stavo per pubblicare un album intitolato “Fuck Death Row”, e Mack 10 mi avrebbe dato 1 milione di dollari per distribuirlo in strada“. Snoop Dogg ha continuato a ricordare come Master P lo abbia convinto a non pubblicare il progetto e come questo gli abbia evitato grossi problemi non solo con la Death Row, ma anche e soprattutto con il temuto Suge Knight. “Sono andato lì e Master P mi ha firmato un assegno per $ 35.000. Quindi ho pensato: oh dannazione, mi piace lo stile di questo fratello. Mi ha chiamato nel suo ufficio e mi ha chiesto a cosa stesso lavorando, ho risposto che stavo preparando un album intitolato Fuck Death Row e mi ha detto che era davvero pesante“. Consapevole del problema di Snoop con la Death Row, Master P firmò un contratto speciale con il rapper e lo portò con la sua famiglia a New Orleans, dandogli una casa in città. Snoop ha ricordato che a quel tempo la sua casa e le sue macchine erano tutte a nome di Suge Knight. Riflettendo sull’idea di pubblicare un album chiamato Fuck Death Dow, Snoop ha definito quell’idea stupida e che avrebbe potuto causare una sorta di distruzione di massa.

 

 

 

 

Sempre durante questa intervista Snoop Dogg ha parlato anche di Dr. Dre e di come abbia lasciato gli N.W.A. e l’etichetta di Eazy-E, la Rutheless Records, per firmare con la Death Row. Dr. Dre non è mai stato il più grande produttore al mondo quando era con gli N.W.A nonostante stesse facendo la migliore musica al mondo, quando finalmente ha avuto la possibilità di ottenere un contratto con la Death Row Records è riuscito a esplodere“.
Snoop attribuisce anche il successo di Eminem a Dre, che ha incontrato per la prima volta il rapper di Detroit nel ’97 e che poi ha prodotto The Slim Shady LP nel ’99. “Eminem, la grande speranza bianca“, commenta Snoop. “I rapper bianchi non hanno rispettato il rap. Dr. Dre ha probabilmente messo Eminem nella posizione in cui potrebbe essere uno dei 10 rapper migliori di sempre. Non credo, ma sembra che sia tra i primi 10 parolieri e tutto ciò che ne consegue. Ma è solo perché Dr. Dre lo ha aiutato a trovare il miglior Eminem che potesse trovare“.

 

 

Please follow and like us:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: