I gossip della settimana

I gossip della settimana

DOV’È MARRACASH?

 

Dopo la convivenza “forzata” del lockdown, terminata da più di un mese, Elodie ha presentato la sua nuova casa su Instagram, senza far alcun tipo di cenno a Marracash. Nessuna nube temporalesca all’orizzonte, eppure la scelta della cantante di mostrare la sua nuova casa da sola ha fatto insospettire i follower, che vorrebbero sapere cosa sia realmente successo col fidanzato.

 

 

DOLCE ATTESA

 

Nicki Minaj è incintissima e si è mostrata con la sobrietà che la contraddistingue con il suo pancione in una serie di scatti di David LaChapelle.
Anche Katy è attualmente incinta e lei e il fidanzato Orlando Bloom hanno già svelato che sarà una bambina.
Adesso tiene le dita incrociate perché sia un fiocco rosa pure per Nicki Minaj, così potranno scambiarsi i vestitini.

Spero egoisticamente in una femmina, così possiamo scambiare gli outfit” ha commentato.

 

 

 

COS’HAI BRITNEY?

 

Britney Spears riappare in un video su Instagram e i fan si allarmano. La pop star americana, che vive sotto la tutela legale del padre, ha risposto alle domande dei followers. I quesiti posti dagli utenti però sembrano surreali e davvero improbabili. Qualcuno le avrebbe chiesto a che ora va a letto e c’è chi è interessato a sapere a che età ha avuto la sua prima automobile. Domande che, secondo alcuni, i fan non si sognerebbero ma di fare proprio ora che stanno lottando per liberarla dal padre. Inoltre, rispondendo alla domanda sul film Disney preferito, Britney avrebbe parlato di Frozen: “Mi piace il fatto che mostri la relazione tra due sorelle e una di loro se ne vada a vivere in un castello perché non ce la fa più” e c’è chi ha letto in queste parole una sorta di richiesta di aiuto.

 

 

PI’ERRE BOURNE COME MARK CALTAGIRONE

 

Pi’erre Bourne non ha prodotto 2 Tiri Lazza. A rivelarlo, dopo vari articoli usciti in Italia, è stato lo stesso producer, che, commentando il post di Lazza ha espressamente chiesto che venissero tolti il suo nome e il suo tag dalla canzone. Lazza pubblica quindi lo screenshot di una conversazione con Pi’erre Bourne e pare che si siano chiariti. Resta solo un quesito: Lazza è stato truffato da Martin Cruz? E com’è possibile che né lui, né nessun membro del suo staff e di Universal si sia accorto che Bourne non avesse collaborato alla produzione? Resterà un mistero. Intanto la vicenda è stata insabbiata a dovere.

 

TUTTO OK KANYE?

 

Settimana intensa per Kanye West, che, dopo il suo primo comizio elettorale un po’ surreale, ha dichiarato di voler Jay-Z come vicepresidente degli Stati Uniti. Sono partiti poi una serie di tweet deliranti, nei quali Kanye fa sapere che la moglie ha intenzione di rinchiuderlo. È quindi Kim Kardashian a prendere la situazione in mano e a spiegare via Instagram stories la delicata situazione del marito che da tempo soffre di disturbo bipolare.
Nel frattempo venerdì (24 luglio) i fan di Kanye West erano in attesa di Donda, il suo nuovo disco, che all’ultimo momento non è comparso sulle piattaforme di streaming. L’ipotesi più gettonata è che Kanye, sapendo dell’improvvisa uscita del disco di Taylor Swift, sua acerrima nemica, abbia deciso di posticipare la sua release.

 

 

DISSING

 

Drake ha dissato Kanye West e Pusha-T? Il freestyle di Drake, Only You, sembra contenere qualche frecciatina ai colleghi.
Nello specifico Drake accusa Kanye di posticipare sempre le sue uscite rispetto alla data annunciata, di evitare un confronto con lui anche nella vita reale, di nascondersi dietro Pusha-T ed entrambi a detta di Drake comprerebbero streaming per aumentare i propri numeri. Su questo punto consiglierei a Drake di farsi un giro in Italia…

 

 

 

 

AMICIZIA

 

Gli amici veri sono quelli che sono presenti nei momenti più difficili e questo è il caso di Justin Bieber, che è andato a trovare Kanye West nel suo ranch in Wyoming. Dopo i cinguetti allarmanti che il rapper ha condiviso su Twitter, a seguito delle forti dichiarazioni durante il suo primo discorso in Carolina del Sud per la sua candidatura a presidente degli Stati Uniti, Justin ha deciso di volare dall’amico per dargli il suo supporto.

 

 

 

POLIZIA

 

La polizia pare non abbia gradito il video di Beretta di Massimo Pericolo nel quale il rapper veste i panni di un poliziotto.

In relazione a un video in cui il signor Alessandro Vanetti (in arte Massimo Pericolo), vestendo una uniforme riconducibile alla Polizia di stato, si esibisce in una performance musicale – il cui testo nulla ha a che vedere con essa – l’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, esprimendo il proprio sdegno per il vilipendio all’Istituzione, esprime il proprio compiacimento per l’operato della Questura di Varese che ha subito ritenuto di segnalare il fatto all’Autorità giudiziaria competente“.
Così in una nota il portavoce dell’Associazione nazionale dei funzionari di polizia, Girolamo Lacquaniti, è intervenuto in relazione al video di Beretta di Massimo Pericolo e continua: “In un periodo storico che presenta difficoltà senza precedenti, l’accostamento della nostra uniforme a messaggi di violenza, arroganza e volgarità, rappresenta un insulto che offende non solo l’Istituzione ma, soprattutto, le donne e gli uomini della polizia che ogni giorno lavorano per il bene della collettività. Auspichiamo che la magistratura possa in tempi rapidi disporre la rimozione del video e ci auguriamo che chi ha prodotto e diffuso il video in questione possa essere chiamato a risponderne anche in sede civile per il danno di immagine arrecato“.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: