Tedua ospite a Muschio Selvaggio

Tedua ospite a Muschio Selvaggio

MIGLIORAMENTO. Credo che sia questa la parola che meglio possa riassumere l’intervista non intervista di Tedua a Muschio Selvaggio, il podcast di Fedez e Luis Sal.

A volte pensiamo che i nostri artisti preferiti, o i personaggi pubblici in generale, non si facciano minimamente scalfire da critiche o commenti da parte degli haters, ma come giustamente ha detto Tedua, non è così, anche loro hanno un lato umano che li porta a domandarsi perché mi scrivono questo?

Tedua ha raccontato come senta sempre il bisogno di migliorarsi, di studiare, di imparare, leggendo Nietzsche, Pasolini, studiando canto e della voglia di affinare la tecnica nel ballo. Perché non basta avere un minimo di successo, vendere dischi, riempire locali per sentirsi arrivati e esserlo davvero, bisogna sempre imparare e migliorare. 

Un punto di vista atipico il suo se pensiamo al rap game e a come molti artisti si sentano star per avere centinaia di followers e un disco d’oro, questo pensiero credo possa distinguere l’artista dal non artista.

 

 

 

 

In quasi un’ora di chiacchierata Tedua ha spiegato anche cosa sia per lui l’attitudine nel rap e il famoso contenuto: si può avere contenuto anche parlando di un orologio, basta che quello che viene detto sia reale e non l’ennesima copia di qualcosa che è stato già detto da altri. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: