Il rap in Serbia

Il rap in Serbia

Da sempre la ex Jugoslavia è terra di grandi talenti musicali che spaziano in tutti i generi e sottogeneri del folk, ma stavolta affronteremo un genere completamente diverso: il rap, e più precisamente il Gangsta Rap. Non a caso spesso si parla di folk rap serbo.

Il suono è una fusione di beat hip-hop decisamente moderni e sonorità da matrimonio balcanico. Voci lamentose, strumenti tradizionali e ritornelli ripresi da vecchie canzoni folk serbe si uniscono in un vortice sonoro tanto epico quanto bizzarro nel quale trova spazio il gangsta rap con brani violenti che farebbero impallidire anche i più incalliti dei criminali.

 

La Serbia è stata vittima di lunghe guerre civili che vengono raccontate nella loro crudezza anche nei testi rap, come quelli di Coby, uno dei rapper e producer più famosi della Serbia. Coby ha lavorato anche con artisti del calibro di French Montana e Rick Ross ed è l’autore delle maggiori hit serbe.

 

 

 

 

Quando si parla di gangsta rap o di folk rap si può pensare che i rapper serbi siano un’imitazione di quelli americani, un po’ sullo stile di Tupac e Eazy-E, ma non è così. Intanto la criminalità è ben radicata e intrattiene stretti rapporti con il governo e in secondo luogo le gang e il loro immaginario non sono confinate in un qualche ghetto lontano, ma sono una parte comune della quotidianità della maggior parte della popolazione.
Ma anche la Serbia ha avuto il suo Tupac, ovvero Tupacovic, rapper serbo che è stato soprannominato il discepolo di Tupac.

 

Se parliamo di gangsta rap o folk rap non possiamo non parlare di THCF, uno dei primi gruppi che ha lanciato questo genere. Nella loro hit più famosa, nella loro hit più famosa “Ideš Za Kanadu”, prodotta da Coby, raccontano le vicende del clan Zemun, la più brutale delle famiglie mafiose di Belgrado attive negli anni ’90. Il titolo del brano significa “Parti per il Canada”, fease che veniva usata dai membri del clan per pianificare gli omicidi, mentre il testo racconta di spaccio, traffico di droga, omicidi e cadaveri passati per un tritacarne.

 

 

 
Il 2017 è stato un grande punto di svolta per il rap serbo, che ha visto la nascita di quella che viene chiamata la quarta ondata di artisti. Hanno fatto infatti il loro ingresso molti nuovi artisti, tra cui Vuku, Vuya, Bula Adriano, PANAME 75, TOMMY GANG e il 15enne Herr.

 

 

 

 

Se vuoi ascoltare un po’ di rap serbo collegati alle 19:00 su Hot Block Radio, in replica sabato sempre alle 19:00.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: