Niente più pubblicità ad hoc su Google e Facebook

Niente più pubblicità ad hoc su Google e Facebook

Hai presente quando cerchi un prodotto su Google o visiti un sito e magicamente su Facebook o navigando su altri siti che hanno attivata la pubblicità di Google Adv ti compare proprio quella cosa che avevi visto poco prima?

Non ti senti un po’ spiato? Sappiamo bene che Internet in questo senso è un po’ come il Grande Fratello, ma talvolta esagera e quelle pubblicità danno pure fastidio.
Forse qualcosa ora sta per cambiare. Ebbene sì, perché il 18 giugno il Parlamento europeo ha approvato la mozione proposta dal deputato olandese Paul Tang, del gruppo socialista e democratico, di vietare la pubblicità personalizzata su internet su cui è incentrato il modello di business di Facebook e Google. I deputati italiani dei vari gruppi hanno votato a favore, tranne quelli della Lega.

Si tratta di un emendamento al rapporto annuale sulla concorrenza, ma soprattutto è la prima presa di posizione ufficiale di un’assemblea democratica contro il modello di business dei giganti del web che sfrutta i dati personali degli utenti per generare ricavi e determina una posizione dominante che cancella la concorrenza, per non parlare dei problemi legati alla manipolazione dell’opinione pubblica e dei processi democratici.

 

[Fonte Linkiesta.it]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: