Non leggere Rebel Mag

Non leggere Rebel Mag

Perché scrivi? Perché alla fine credo che sia l’unica cosa che so fare, a parte cucinare le zucchine bruciate in padella e un paio di torte che non vengono mai come nelle ricette. Ultimamente sembra che scrivere di rap, o aprire una pagina Instagram sul rap sia diventata una moda, ma io mi ricordo quando di siti ce n’erano due e quando per restare infornata sulla scena dovevo comprare Aelle e Groove. Ricordo quando sotto il palco dei Dogo c’erano 100 persone, ricordo com’è iniziata sta cosa e come si è evoluta.

Ma non sto qui a rivangare il passato e a dirti quanto sono vecchia come Matusalemme, sto qui a dirti non leggere Rebel Mag. Hai presente quando segui un artista dagli inizi e a un certo punto pensi “ma quanto è cambiato, sembra che dia al pubblico quello il pubblico vuole”? Ecco ora capisco quel meccanismo, perché è un po’ così anche per me. Ci sono quelle news che in un certo devo dare, la mail sempre piena di comunicati che spesso elimino senza neanche aprire e quel pensiero che vorrei esprimere ma mi fermo e mi chiedo “ma è questo quello che vogliono leggere o è meglio modificare un po’ il mio pensiero?” Io non voglio modificare il mio pensiero per compiacere chi mi legge, né tantomeno artisti e manager vari, io voglio essere libera di dire Marco Mazzoli aveva ragione a dire che Sfera Ebbasta non è un artista, senza dovermi sentire in difetto nel dirlo, o trovarmi i fan boy che hanno scoperto il rap ieri che mi dicono “che cazzo dici, non capisco proprio un cazzo”. Sì esatto non capisco un cazzo e non pretendo di capirci qualcosa né di musica né di altro, ma voglio essere libera di esprimere la mia opinione e non me ne frega un cazzo di quello che pensi tu che leggi, di quello che pensa il tuo rapper preferito e dei followers. Io non voglio avere followers, non voglio che migliaia di persone leggano le mie parole, me ne bastano 100, 200, non di più, non voglio che il mio pensiero sia travisato da chi crede che 10 righe di un post su Instagram siano un articolo, quindi non leggermi. Ci sono tante altre pagine, che danno news sterili e leccano il culo, e che hanno migliaia di followers, io non voglio essere loro. Perché sai che cosa c’è? C’è ipocrisia. Tanta ipocrisia. Ipocrisia e finzione tra gli artisti, tra artisti e addetti ai lavori, blogger o giornalisti che siano. C’è chi ti dice “non farei mai un’intervista con Dikele” e poi, non solo la fa, ma la spinge pure. C’è chi sputa apertamente su Rolling Stone Italia e alla prima occasione si fa intervistare, perché la stampa è una merda inutile se non ti lecca il culo e non ti osanna, ma poi ti fa comodo per la promo dell’ultimo singolo.

 

Ma non lo vedi anche tu che è tutto finto? L’altro giorno un ragazzo che mi segue mi ha scritto “hai visto che Shiva ha perso più di 30.000 followers in meno di un mese?” Io rispondo no, ma controllo. Vado su Ninja Analitics e scopro che Shiva perde una media di 900 followers al giorno e penso wtf com’è possibile? Non saranno mica comprati quei followers? Allora vado su un sito bcube, se non sbaglio, e compro 1.000 followers, su Rebel Mag, e sai cos’è successo? Li ho comprati, me li hanno dati quasi subito e boom, nel giro di 5 giorni li ho persi. A quel punto sono andata su Ninja Analitics e ho visto una perdita di 15 followers al giorno, ok nettamente inferiore rispetto a quella di Shiva, ma tutto sta nel numero di followers che hai comprato. A quel punto ho scoperto che è normale a un certo punto perdere i followers comprati dal momento che Instagram chiude a setaccio e profili fake, ma mi è rimasta una domanda: cosa te ne fai di followers finti? Mica vengono a leggere i miei articoli o vengono al tuo concerto, sono finti. Ma in realtà conta sempre più la forma della sostanza. L’impressione che gli altri hanno di te fa la differenza, poco importa se è reale o meno. E sai perché ho scritto questo articolo? Per due motivi: 1 perché non devi leggere Rebel Mag se non vuoi leggere un pensiero diverso dal tuo e 2 perché dato il titolo so bene che a leggerlo saranno quelle 100 persone che mi interessano.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: