Jake La Furia lo sa fare ancora? Ascolta Soldi dall’inferno

Jake La Furia lo sa fare ancora? Ascolta Soldi dall’inferno

TI STAVI CHIEDENDO LO SA FARE ANCORA?
IO NON SO FARE MOLTO, C’HO UNA?DOTE?SOLA

 

 

In effetti dubbi sulla capacità di rappare di Jake La Furia non li ha mai avuti nessuno, quello che la gente si è chiesta ascoltando i suoi ultimi singoli è perché si è messo a fare il reggaeton.

 

Ora ascolti Soldi dall’inferno, il suo ultimo singolo uscito oggi con Big Fish e pensi sì cazzo, finalmente il vero re di Milano è tornato.

 

 

 

 

 

Ed è proprio Milano a fare da sfondo a Soldi dall’inferno, un brano oscuro e aggressivo, una sorta di street rap nel quale la scrittura di Jake La Furia prende vita attraverso diverso immagini e sensazioni e tira le fila della sua carriera da leggenda del rap, tra i ricordi degli inizi e i passi percorsi per arrivare al successo di oggi.

 

 

SBATTIMENTO SENZA IL NOGRA, CENA DA MCDONALD’S
DOWN CON IL DOWN DELLA DROGA
COME MARK RENTON CHE AFFOGA
SANGUE COL MORSO DEL COBRA
E LÌ HO SCRITTO ROBA
E MI SONO SALVATO COSÌ, CON LA CORDA ALLA GOLA

 
In Soldi dall’inferno risentiamo il Jake La Furia che abbiamo amato con i Club Dogo, le sue rime taglienti, quelle che “capirai domani”, quelle crude che disegnano e rappresentano uno spaccato di vita in modo reale senza dover necessariamente addolcire la pillola.

 

Jake lo sa fare ancora? È ancora uno dei leader del rap italiano?

 

Ascoltando la potenza delle sue rime, le citazioni mai banali e la capacità di aver preso un tema inflazionato come i soldi, tanto caro alla trap e averci fatto un pezzo conscious e street, la risposta è una sola: SÌ.
Forse Soldi dall’inferno era il pezzo che i tanti fan di Jake e dei Dogo si aspettavano da troppo tempo da lui, forse è semplicemente quello di cui avevamo bisogno: la voce di un pezzo da 90 che ci mostra come lo spessore nel rap esista ancora e come si possa parlare di soldi senza cadere nel banale con l’esperienza di chi ha vissuto, ha visto molto, ha sperimentato altrettanto e ora può parlare con un bel bagaglio sulle spalle.

 

L’ultima volta che abbiamo sentito Jake rappare suoi soldi è stata in Soldi dei Club Dogo tratta da Non siamo più quelli di Mi Fist, ma ora le cose sono cambiate, Jake è cresciuto, maturato, e può permettersi anche di darci una bella lezione di stile e attitudine.

 

 

Non ho i capelli rosa, sono sempre stato ghetto, fra’. Per questo non dovresti mai cagare il cazzo al vecchio, fra’. Non farti ingannare che son anni che non rappo.  Ma la musica è una merda quindi io non la rispetto, brra

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: