I gossip della settimana

I gossip della settimana

LE LITI DI 6IX9INE.

 

Questa settimana 6ix9ine ha discusso con Ariana Grande, Justin Bieber e Bilboard che a suo dire avrebbero manipolato la classifica per finire in prima posizione. Nonostante sia Bieber che Bilboard abbiano smentito dichiarando che 6ix9ine abbia fatto male i conti, il rapper ha pubblicato un post con in mano sei carte di credito che gli serviranno per comprarsi il primo posto in classifica.

 

6ix9ine potrebbe avere invece dei problemi legali per il beef con Snoop Dogg, pubblicato una foto che ritrae quella che legalmente verrebbe considerata una “situazione privata” e che potrebbe essere vista come revenge porn.

 

6ix9ine ha anche sfruttato la sua popolarità per togliere followers a Rich The Kid, che aveva promesso ai suoi fan che avrebbe droppato un nuovo singolo se avesse raggiunto quota 8 milioni di followers. Peccato che 6ix9ine con un post pubblicato sul suo profilo e successivamente rimosso ha invitato i propri fan a smettere di seguire Rich The Kid.

 

 

worldyit_20200523_173309_1

 

 

Quello che stupisce di 6ix9ine è che ogni volta che attacca qualcuno tramite post, successivamente lo rimuove, peccato che i suoi post vengano prontamente salvati e screenshottati dai fan e addetti ai lavori di tutto il mondo.

 

 

BASTA.

 

Una settimana ricca di basta.

Basta con la scusa del non ho i soldi per emergere” è il titolo del discorso/sermone di Emis Killa rivolto a tutti gli artisti emergenti che credono che per farsi notare con la musica ci vogliano parecchi soldi. Un ottimo consiglio, peccato che i soldi servano sempre, per comprare views su YouTube, streams su Spotify, featuring, una promo in qualche pagina Instagram…..

 

 

Basta con ste pistole finte, cretini” è invece la critica di Gallagher, molto probabilmente rivolta a Ski e Wok, che millantano armi finte sui loro profili social. Come se Gallagher non l’avesse mai fatto…. Il bue che dà del cornuto all’asino.

 

 

Basta con la musica trash” arriva invece da Tedua e Luchè.

Secondo Luchè la trap è finita, durante una diretta Instagram ha infatti dichiarato: “Credo che le cose stiano cambiando, dopo l’ondata trap, che ha fatto quello che doveva fare, io credo che sia tutto finito. Credo non sia più in grado di essere una novità. Serve qualcosa di nuovo. Siamo arrivati al limite del trash.
Credo che questo, e il disco di Marracash lo ha sottolineato, sia il momento della qualità. La gente adesso vuole i contenuti e lo spessore.
E’ il momento dei geni, di chi davvero può alzare l’asticella e fare qualcosa di mai fatto. Al punto che gli artisti pop che fanno gli stadi avranno vergogna di essere così indietro rispetto all’avanguardia degli artisti urban italiani. Questo è il prossimo step“.

 

Tedua, invece, sostiene che bisogna smetterla di fare musica trash senza spessore. 

 

 

 

 

Viene da chiedersi perché entrambi siano nell’ultimo disco di Drefgold…

 

 

FAKE.

 

Sfera Ebbasta specifica che tutte le illazioni, le informazioni, i featuring e le tracklist inerenti al suo prossimo album siano fake.

 

 

InShot_20200518_124114960

 

 

HASHTAG.

 

 

#DojaCatisoverParty è uno degli hashtag in tendenza su Twitter. Doja Cat è finita nell’occhio del ciclone per alcuni commenti razzisti e omofobi e per aver preso in giro alcune vittime di police brutality.

 

 

 

 

 

 

Anche Lana Del Rey è stata accusata di razzismo nei confronti di alcune cantanti di colore.

 

 

 

 

#Wearesorrydoja è invece l’hashtag diventato popolare nelle ultime ore con il quale i fan si scusano per aver attaccato duramente Doja Cat.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: