La pagella delle uscite settimanali

La pagella delle uscite settimanali

8 a Problemi con tutti (Giuda) di Fedez. Dopo aver collaborato con Cara in Le Feste di Pablo, Fedez è tornato a sorpresa con un nuovo singolo Problemi con tutti (Giuda). Un brano che, senza usare troppi giri di parole o un linguaggio forbito, è una cazzo di hit. Fedez sembra essere in grande forma e sembra anche che il lockdown e lo studio armadio allestito in casa gli abbiano fatto bene e abbiano giovato notevolmente alla sua musica. Problemi con tutti (Giuda) è un singolo a cui non manca niente, dal tappeto sonoro di forte impatto, alla capacità di Fedez di giocare su più livelli, con un incipit rappato, un inciso più melodico e un ritornello che cattura. È brano da cantare, ma che lascia anche più di una riflessione, come la facilità con la quale sui social ci si attacchi e insulti a vicenda senza apparenti motivi, o il fatto di ritrovarsi a essere fotografati anche mentre si muore, che denota ovviamente una falla in quella che è la percezione della realtà in cui viviamo.

 

 

 

 

8 a Moonlight Popolare di Mahmood e Massimo Pericolo. È  il singolo che non ti saresti aspettato da questa insolita ma sorprendente collaborazione. Non racconta tanto una storia, quanto piuttosto una sensazione: quella di osservare la luna dalla finestra di un quartiere popolare, con tutte le speranze e i sogni che ne derivano. Le sonorità firmate da Crookers, che evoca scenari futuristici, richiamando allo stesso tempo gli anni ’80 e l’electropop contemporaneo, creano la colonna sonora perfetta per chi è segregato in un piccolo appartamento di città, ma ambisce a qualcosa di più. Il tutto si fa ancora più forte in un periodo come quello che stiamo vivendo, quando chiusi nelle nostre case, ci siamo ritrovati a guardare fuori dalla finestra, a sognare e a sperare in un futuro migliore.

 

 

 

 

7 a Spaccato di Don Joe. Don Joe ha messo sulla stessa traccia due artisti che stima in modo particolare, Madame e Massimo Pericolo in brano nel quale è emersa la parte più rap di Madame e sono state esaltate le doti di Dani Faiv. I due artisti sono in perfetta sintonia sul beat sia dal punto di vista stilistico che di flow e loro voci si completano a vicenda dando vita a un brano che suona come una sorta di incitamento a spaccare, ovvero a dare il meglio di sé in tutto ciò che si fa.

 

 

 

 

7 a Wannabe 3 di Highsnob, Junior Cally e Enzo Dong. Io non ho cops dentro i miei DM e dillo al tuo boyfriend
Zero snitch, fuori dal mio gang, killo wannabe la stiamo già cantando tutti ed è la forza di questo brano, entrarti in testa. Se Enzo Dong ha dato un ottimo contributo, la strofa di Cally sembra la meno potente delle tre, ma Wannabe 3 è volutamente un brano ignorante creato ad hoc per farci ballare e svagarci. Wannabe 3 è un banger potente, a tratti cattivo e incisivo, ma al tempo stesso ballabile e sta già spopolando su Tik Tok e che cavalca quella che è stata definita da Salmo la nuova wave del rap italiano, ovvero il rappare su basi dance o techno.

 

 

 

 

8 a Nomade di Inoki. Inoki racconta:Nomade perché ho perso il conto dei posti dove ho abitato. Ho vissuto nelle case occupate, nelle case in comune e del comune, nelle case normali, nelle case mobili, nei condomini e nelle ville. Nomade perché non ho mai avuto paura di cambiare, perché sono nato in un posto e sono cresciuto in altri. Nomade perché non ho radici. Nomade perché sono pronto in ogni momento a scoprire nuovi luoghi persone e culture.”
Quante volte puoi tornare prima che smettano di crederti? Quante volte puoi dire di aver cominciato un nuovo viaggio mentre la strada resta la stessa? Qualcuno, nel caso di Inoki, potrebbe rispondere: una di troppo. Ecco perché Fabiano Ballarin, classe 1979, non è ripartito dalle parole se non da quelle che si incastrano sul beat. Da qui ha ricominciato, per un risultato inatteso che, per una volta, forse la prima, apre a uno scenario diverso da quanto visto finora, a una strada mai intrapresa.

 

 

 

 

6 a Bando Remix di Anna e Maxwell. 6 perché non ce la facciamo più a sentire ci beccavamo nel Bando sopra al Booster in tutte le salse, ma Maxwell ha dato un ottimo contributo al brano e non avrebbe potuto essere altrimenti. Insieme a Ufo361, Gzuz, Dardan, Azet, Fero47 è uno dei rapper tedeschi più forti in grado di approcciare con successo qualsiasi beat. Il beat di Bando spacca e non c’è da stupirsi che Maxwell abbia deciso di rapparci sopra dando a Bando un notevole valore aggiunto, a questo l’unica nota stonata è sentire ancora la voce di Anna su questo beat.

 

 

 

 

5 a 223 di Drefgold. Il solito testo no sense di Drefgold con il solito flow cantilena, niente di nuovo insomma se si parla di Drefgold, anche se a dirla tutta è meno peggio di altre canzoni del suo repertorio. 223 ti prende bene se sei fatto di lean e stai nel tuo mondo rallentato, se invece sei sanissimo ti entra in testa come una ninna nanna che ti gira nel cervello prima di addormentarti. Quello che manca a Drefgold è sicuramente un po’ di mordente, un po’ di carica e un qualcosa che dia maggiore risalto al brano che scorre in modo decisamente piatto, come se lui fosse sempre con la testa e la voce sulla sua nuvoletta.

 

 

 

 

 

7 a Hood di Fresh Mula. Capelli ricci e aloe vera sono i suoi segni distintivi, ma quello che colpisce è la sua freschezza, una voce così “clean” che è capace di trasmettere energia e good vibes a chi lo ascolta. Un talento non convenzionale ed esplosivo capace di unire colore, spensieratezza e stile. Portavoce del movimento
Coolkidz, volto ad identificare un lifestyle basato sullo skate, sul divertimento e su precisi canoni che coinvolgono sia il mondo della musica che dell’abbigliamento. Tutto questo è Fresh Mula, il giovanisismo ed esplosivo artista del roster MK3 che, dopo la firma con Elektra Records/ Warner Music Italy pubblica il suo nuovo brano. Il brano rivisita in chiave moderna il sound degli anni ‘80 catapultando l’ascoltatore in un mondo colorato e all’insegna del divertimento dove è impossibile stare fermi.

 

 

 

 

Vorrei consigliarvi un brano di un artista italiano, ma nato e cresciuto in Germania, DANI, e Psycho Krank è il suo secondo singolo uscito venerdì 15 maggio.

 

 

 

 

Trovi tutte le altre uscite della settimana qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: