Cos’hanno in comune Madame, Anna e Cara?

Cos’hanno in comune Madame, Anna e Cara?

C’è un nome che accumuna tre delle artiste femminili che, in un modo o nell’altro, negli ultimi tempi hanno fatto parlare di loro ed è Anna. Anna come il singolo con cui abbiamo conosciuto Madame, Anna come il nome della giovane ragazza che ha sconvolto e diviso tutti con Bando e Anna, il vero nome di Cara, che ha duettato con Fedez in Le feste di Pablo.

 

 

 

 

Madame e Anna ormai le conosciamo, ma chi chi è Cara? Anna Cacopardo, in arte CARA, è una giovane artista 20enne di Crema. Si è avvicinata alla musica sin da bambina frequentando l’istituto musicale Folcioni di Crema, nelle sezioni canto e pianoforte. Appassionata del cantautorato italiano (Lucio Dalla e Fabrizio De andré) e del pop internazionale (Michael Jackson, Jessie Reyez e Twenty One Pilots) inizia il suo percorso musicale con esibizioni live in sessione acustica, proponendo anche brani inediti da lei scritti. Nel 2017 ha partecipato al Tour Music Fest di Mogol, arrivando in semifinale a Roma e, con un suo brano inedito, al concorso di Area Sanremo tour 2017, arrivando in finale. Dopo essersi iscritta all’Accademia di Musica NAM di Milano, al corso di Canto Moderno, ha iniziato da qualche anno un percorso musicale proprio, componendo sia testi che musica.

A luglio 2019 CARA ha pubblicato Mi Serve, il suo primo singolo con Polydor, e in seguito la nuova versione Mi Serve RMX che ha visto la partecipazione di Samuel Heron uscita ad ottobre, che si è aggiudicato il Premio LUNEZIA “Iren” per il valore musical letterario.

 

 

 

 

Cara apre il suo 2020 con un nuovo inedito, prodotto da d.whale e SIXPM, Le Feste di Pablo è un singolo che racchiude l’impronta cantautorale di Cara, in un mix di sonorità pop con influenze d’oltreoceano.
La giovane cantautrice rielabora poi il suo nuovo singolo insieme a Fedez e i riflettori su di lei iniziano ad accendersi.

 

 

 

 

Oltre ad Anna, che un nome che accumuna in un certo senso le tre artiste, Madame, Anna e Cara sono tre giovani ragazze, provenienti da tre città che non sono di certo considerate il centro della musica urban, ma tutte e tre sono riuscite, grazie alle loro peculiarità canore (e non) ad emergere. Anna l’ha fatto pubblicando una hit che ha destabilizzato e non poco gli ascoltatori, Bando, e guadagnandosi un contratto immediato con Universal. Madame e Cara hanno delle peculiarità ritmiche, di flow e di scrittura che sicuramente non lasciano indifferenti e che si differenziano dal resto della scarna scena femminile.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: