Il primo commento sui social di 6ix9ine

Il primo commento sui social di 6ix9ine

6ix9ine è uscito di prigione da meno di una settimana ed è già tornato sui social.
In molti si sono chiesti se il carcere e il fatto di aver collaborato con la giustizia l’abbiano in qualche modo cambiato, o se tornerà ad essere esattamente com’era prima.

Domenica scorsa (5 aprile), The Shade Room ha riportato la notizia del sindaco di Los Angeles che offre una ricompensa a tutti i cittadini che denunciano i propri vicini qualora violassero le norme comportamentali imposte dall’emergenza coronavirus e infrangessero l’obbligo di soggiorno in città.

 

 

View this post on Instagram

TSR STAFF: Christina C! @cdelafresh ___ Finish this sentence, “snitches get ____.” In Los Angeles Mayor Eric Garcetti’s words, “rewards” would fill in the blank as he’s encouraging people to rat on others who aren’t following the city’s stay-at-home order. ___ It’s a lot different from the saying we grew up knowing but apparently since the “safer at home” order in California was instituted, Los Angeles city officials have received multiple reports about businesses violating the order. ___ “If any non-essential businesses continue to operate in violation of the stay at home order, we’re going to act to enforce the safer at home order and ensure their compliance,” he said, according to @cbsla. ___ “You know the old expression about snitches, well in this case snitches get rewards,” Garcetti said. “We want to thank you for turning folks in and making-click the link in our bio to read more.📸: @gettyimages

A post shared by The Shade Room (@theshaderoom) on

 

 

Nella sua prima azione sui social media da quando è andato in prigione, 6ix è intervenuto nella sezione commenti e ha commentato: “Venendo in soccorso”.

 

Tekashi, stando a quanto dichiarato dal suo avvocato, Dawn Florio, è libero di tornare sui social media e passerà il resto della sua pena in isolamento, dove ha intenzione di lavorare a più progetti. Secondo quanto riferito, 6ix9ine ha firmato un contratto discografico a otto cifre lo scorso ottobre e sta lavorando a due album, uno in spagnolo e uno in inglese. Alcune persone della comunità hip-hop credono che Tekashi sarà ancora in grado di avere una carriera musicale anche se ormai c’è uno stigma associato al suo nome.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: