La faida tra Taylor Swift, Kanye West e Kim Kardashian è più accesa che mai

La faida tra Taylor Swift, Kanye West e Kim Kardashian è più accesa che mai

Si è riaccesa la lite tra Taylor Swift e Kayne West, che ormai va avanti da tanti anni, più o meno da quando Kayne nel 2009 ha umiliato la collega agli MTV Music Awards affermando che non meritava il premio che le era stato assegnato.

Nel 2016 Taylor Swift è stata dissata da Kanye West nel brano Famous e mentre lei ricorda tutto nel suo documentario Miss Americana uscito su Netflix, è stata pubblicata una telefonata tra Taylor e Kanye West. La telefonata incriminata all’epoca dei fatti era stata abilmente tagliata per far credere che la Swift non solo fosse a conoscenza del dissing di Kanye, ma lo aprovasse.
Nel video reso noto settimana scorsa si capisce benissimo che in tutti questi anni Taylor era dalla parte della ragione, metre Kanye West e la moglie Kim Kardashian hanno giocato sporco.

 

 

 

 

Taylor Swift ha pubblicato su Instagram una storia nella quale afferma di essere stata fregata e che quella telefonata è stata registrata illegalmente e successivamente manipolata e invita i suoi followers a pensare alle cose più importanti, ovvero sostenere chi in questo momento ha bisogno di aiuto promuovendo una raccolta fondi.

 

 

 

 

Kim Kardashian ha replicato pubblicando una serie di tweet nei quali attacca la Swift e prende le difese del marito.
Per essere chiari, l’unico problema che ho mai avuto in merito alla situazione è che Taylor ha mentito attraverso il suo ufficio stampa, il quale ha dichiarato che Kanye non ha mai chiamato per chiedere il permesso“.

 

 

 

 

 

 

 

 

Taylor Swift però non è d’accordo e accusa la Kardashian di aver manipolato le sue dichiarazioni, tagliando pezzi di comunicati stampa e usandoli totalmente fuori contesto per cercare di dar peso alla propria tesi.

Nonostante Kayne West non si sia ancora pronunciato, la faida tra i due, o meglio tra i tre, è sempre più accesa.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: