Jake La Furia e Big Fish saranno docenti di un master sul rap: serve un master per diventare rapper?

Jake La Furia e Big Fish saranno docenti di un master sul rap: serve un master per diventare rapper?

Partendo dal presupposto che sono un po’ scettica su un master per diventare rapper, cercherò di affrontare l’argomento partendo da una domanda: Jake La Furia per diventare un rapper in grado di aver fatto la storia di qiesto genere musicale in Italia, ha fatto un corso? 

Oppure ha iniziato e pian piano ha affinato la sua tecnica, il flow, le metriche e via dicendo? Ha per caso frequentato un master dove gli veniva insegnata la storia del rap? Oppure l’ha imparata ascoltando musica su musica, leggendo magari libri e riviste e soprattutto sul campo? E stiamo parlando di un’epoca in cui non era tutto così alla portata di mano come adesso. Non avevi accesso alla musica e alle informazioni di ogni tipo e genere come adesso, eppure è uno dei migliori rapper italiani. A cosa serve quindi un master sul rap?

 

Sto parlando di Master of Rap, un corso di 7 giorni, di 6 ore ciascuno, che si svolgerà a Milano tra aprile e maggio e organizzato da Napier SRL e Doner Music. Durante il master (come si legge sul sito), alcune delle massime personalità del rap italiano condivideranno le proprie conoscenze ed esperienze, fornendo ai partecipanti dei preziosi consigli per trovare la propria strada nel mondo della musica.

Gli incontri con i docenti (Big Fish, Jake La Furia, Paola Zukar, Marco Zangirolami, Massimiliano Vecchi, Marta Blumi Tripodi, Jacopo Ettorre) consisteranno in lezioni frontali e workshop, durante i quali gli aspiranti rapper metteranno in pratica ciò che
hanno imparato.

 

Il tutto ovviamente non è gratuito, come aveva fatto Nipsey Hussle, che aveva messo a disposizione di aspiranti rapper la sua esperienza e conoscenza in modo gratuito, ma ha un costo di, tieniti forte, 2490 euro. Comodamente divisibili in rate. Ora la domanda nasce spontanea: a cosa serve un master sul rap? E in cosa consiste questo master?

 

Sul programma di Master of Rap si legge: Da una parte i ragazzi, dall’altra i migliori professionisti del mondo dal Rap. Djs, MCs,.beatmakers e producers, manager, salgono in cattedra per un’esperienza totalizzante: condividere storie di eccellenze del rap italiano da utilizzare come prezioso bagaglio per il proprio percorso. Le lezioni prevedono due moduli: il primo è composto da una parte didattica nella quale i docenti condivideranno con te le loro esperienze, che spaziano da come scrivere un pezzo a come muoversi nel mercato musicale. Il secondo modulo ti darà la possibilità di mettere in pratica i concetti appena appresi con la supervisione dei coach, che al termine dei workshop daranno un feedback sul lavoro svolto. Sono previste inoltre sessioni di ascolto dei brani dei partecipanti.

 

Il programma, per i sette giorni al costo di 2490 euro, prevede:

Storia del Rap, scrittura, flow e metrica, ovvero sviluppare la tua creatività con carta e penna, grazie ai consigli degli autori e i trucchi del mestiere che ti aiuteranno a creare la tua Hit, lavorando gomito a gomito durante il laboratorio di scrittura.

Produzione e beatmaking: tutti i segreti del mondo della produzione musicale. Il ruolo del produttore artistico e la.distinzione fondamentale con il ruolo di beatmaker.

Mixing e mastering: alla scoperta di tutto ciò che avviene dopo la scrittura di un testo e la produzione di un beat; lo studio diventerà il tuo habitat.

Music Business: come muoverti e tutelarti al meglio nel competitivo mondo del music business: le strategie di marketing e di comunicazione per promuovere il tuo progetto.

 

Ok, alcuni argomenti sono anche interessanti e utili, come il music business, il mix and mastering, ma serve davvero una scuola, o meglio un corso di sette giorni? I più grandi rapper della storia non hanno frequentato corsi, master, non hanno attestati nel loro cassetto, Jake La Furia compreso. A cosa serve quindi pagare 2490 euro per sette giorni, per avere un’infarinatura generale e portarsi a casa un attestato? Quell’attestato attesta che sei un rapper o un beat maker? Quindi dopo, con quell’attestato farai carriera e firmerai con Sony, Universal o Warner? No.

 

Credo che sia un modo per lucrare. Non penso che il rap si possa insegnare, ce l’hai dentro e lo impari sul campo, come hanno fatto tutti e sinceramente mi stupisce che Jake La Furia e Big Fish si siano prestati a questa iniziativa. Il costo del Master of Rap è molto elevato per soli sette giorni e nonostante alcuni argomenti siano interessanti e utili, chiunque li ha imparati strada facendo, Jake La Furia e Big Fish in primis. Per carità, l’esperienza e i consigli di grandi artisti ed esperti sono importanti, ma il progetto mi sembra un modo per sfruttare la voglia di tantissimi ragazzi di diventare rapper e lucrare su questo.

 

Questa iniziativa, seppur ben strutturata, mi ricorda la scuola di rap che avevano messo in piedi quelli di Sto Magazine, dove guarda caso c’era la Signora Zukar. Oggi come allora ritengo che sia una cagata pazzesca.

 

Comunque se vuoi informazioni su questo Master of Rap ti lascio il link al sito QUI.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: