Fabrizio Corona contro J-Ax: “impara a chiedere scusa”

Fabrizio Corona contro J-Ax: “impara a chiedere scusa”

A Fabrizio Corona non dev’essere piaciuta la frase di J-Ax a lui rivolta nella traccia Quando piove, diluvia. “Non sono Corona ma l’apparenza ingabbia” canta Ax facendo chiaro riferimento alle vicende giudiziarie di Corona. L’ex re dei paparazzi dedica quindi all’autore di ReAle un post pubblicato sul suo profilo Instagram.

 

Hai lo sguardo da criminale, la posa da delinquente, ma hai la fedina penale pulita. Giochi con la tua immagine, fingi di essere quello che non sei o forse sei ma non importa a nessuno, perché tu non sei un simbolo e non rappresenti niente. Impara a dare valore alla parola scritta e cantata, ha un peso e non va usata solo perché ci sta, fa rima o fa ridere. E se hai sbagliato ogni tanto impara a chiedere scusa: fa bene, è simbolo di intelligenza”.

 

 

 

Quella di J-Ax è solo una delle tanti frasi tipiche del rap in generale e della sua lirica nello specifico. Prendere un fatto di cronaca e giocarci su con le parole è assolutamente normale e di fatto dire “non sono Corona ma l’apparenza ingabbia” non è un’offesa, è semplicemente usare il nome di una persona molto nota e affiancarla a una vicenda realmente accaduta. Un po’ come quando Ax diceva “Scusate ho sbagliato sono come lapo la differenza che a me non mi hanno beccato e il mio babbo non ha una multinazionale e quando vidi il cazzo corsi via per le scale. Facile usare come scusa la coca” in Vecchia Scuola. Frase tra l’altro molto più pesante di quella rivolta a Corona, ma che prendeva un fatto realmente accaduto e ci giocava con le parole. Di cosa si è quindi risentito Corona? Che il suo nome venisse associato alla parola gabbio? Non è forse lui quello che in diverse occasioni ha usato toni e modi decisamente peggiori? Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: