Bello Figo è stato denunciato dall’università di Pisa per il video Trombo a facoltà

Bello Figo è stato denunciato dall’università di Pisa per il video Trombo a facoltà

Scandalo e polemiche a Pisa dopo la scoperta di un video trash girato senza permesso da Bello Figo all’interno dell’aula 4 della facoltà di Economia dell’Università di Pisa. Il video, che in realtà è online dal 6 dicembre sul canale YouTube, promuove la canzone Trombo a facoltà ed è stato rimosso oggi da suo canale YouTube. 

 

Il rettore Paolo Mancarella, contattato da Agi, fa sapere che “L’Ateneo si tutelerà in tutti i modi per difendere la propria immagine e il proprio onore“.

Acceso è il dibattito anche sui canali social dove diversi universitari pisani non celano la propria indignazione per la “profanazione” delle aule di uno degli atenei più importanti e antichi di Italia.

 

Nel frattempo sono in corso indagini interne per scoprire come Bello Figo, con la troupe e un cast composto da 5 instagramers, abbia avuto accesso all’edificio.

 

Il video comincia in una stanza da letto, con il cantante che riceve una telefonata e rispondendo dice al suo interlocutore: “No, ma non so più come fare. Ieri sera questa, sabato l’altra. Mi ci vuole o una spalla che mi dia una mano, o un c…o di ricambio“. Poi il video prosegue su questo tenore, con le immagini dell’albergo che si alternano a quelle della facoltà pisana. Sulla vicenda interviene anche l’europarlamentare della Lega, Susanna Ceccardi che parla di “un’offesa senza precedenti per l’Ateneo e la comunità cittadina” e annuncia una prossima interrogazione parlamentare al ministro dell’Istruzione Fioramonti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: