Il Flashback di Ghali

Il Flashback di Ghali

Flashback è l’ultimo singolo di Ghali, uscito a mezzanotte e che verosimilmente anticipa il suo prossimo disco.

 

Dopo Hasta La Vista, Turbococco e Vossi Bop, sembra che Ghali abbia fatto un grande lavoro su stesso e sul modo di fare musica. Flashback risuona proprio come un flashback, come una serie di situazioni vissute che ti scorrono nella mente una dopo l’altra e che metti insieme più o meno razionalmente e in ordine cronologico. Troviamo infatti argomenti che Ghali ha già affrontato nel corso della sua discografia: la vita familiare, il rapporto con il padre e la madre, il suo passato in provincia, ma anche episodi legati alla sua vita artistica e accenni politici. Epica in questo senso è la rima sullo Ius Soli: intervistatori mi chiedon ius soli
credo soltanto che siamo più soli
non so parlare so solo canzoni

 

 

 

 

A proposito di Flashback sono molto interessanti le parole che Ghali ha detto in una recente diretta Instagram e che spiegano il significato della canzone e in particolare della seconda strofa:

 

Gli ultimi anni per me sono stati una montagna russa di emozioni ed esperienze, a volte molto positive altre piuttosto negative. Ho alternato momenti di estrema felicità ad altri di profonda delusione e amarezza. Con quella frase volevo rendere palese il mio rapporto con Dio e sancire il patto con me stesso per un nuovo punto di partenza, tenendo bene a mente chi mi è stato vicino nei momenti più bui e dimenticando quelli che mi hanno ferito.

Flashback rappresenta la mia volontà di abbracciare chi mi segue da quando ero solo una promessa. Indipendentemente dall’evoluzione del mio suono, la mia anima è urban e non ci rinuncio!

 

Flashback è a tutti gli effetti un buon punto di ripartenza per Ghali che è riuscito a raccontarsi senza rendere pesante il racconto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: