Speranza a L’Assedio: “continuo a fare il muratore”

Speranza a L’Assedio: “continuo a fare il muratore”

Una bella intervista quella di Daria Bignardi a Speranza, intima, reale e profonda.

Il rapper casertano, visibilmente imbarazzato per la sua prima apparizione in diretta tv, ha raccontato il suo percorso, la sua vita, la sua musica a volte brutale, il suo legame con quelli che lui definisce “emarginati”. Anche Speranza è stato un emarginato quando viveva e studiava in Francia. Un rione non facile e non agiato il suo, ma che gli ha permesso di capire l’importanza dell’unione e di conoscere il rap. Poi il trasferimento a Caserta, il periodo buio con l’alcol, il lavoro come muratore, che continua anche oggi. Speranza fa il muratore, guadagna 40 euro al giorno e non ha intenzione di lasciarlo per il momento, perché “non si lascia un ramo prima di afferarne un altro“. I suoi video, nati dal nulla, hanno raggiunto milioni di visualizzazioni con un badget di 10/15 euro. Un esempio di umiltà e forza, di come si possa fare musica e raggiungere molte persone, solo con la volontà e il talento, perché i soldi non sempre sono necessari e fondamentali. 

 

 

 

 

Potete vedere l’intervista completa a questo link.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: