Linea 77 porta il metal nel rap

Linea 77 porta il metal nel rap

Server Sirena è il nuovo Ep di Linea 77, la band nata a Torino nel 1993 che ha suonato accanto a nomi importanti della musica internazionale come Korn, Rage Against The Machine, Deftones, Soulfly e che è riuscita a far cantare il metal anche a Tiziano Ferro. Ora Linea 77 porta il metal nel rap. Dopo la collaborazione con Salmo e Slait in AK77, la band chiama Jack The Smoker, Axos, Ensi, Hell Raton, Caparezza e Samuel nel suo ultimo progetto uscito oggi.

Sei tracce in cui la band esplode, non dà un momento di tregua e spedisce un muro sonoro nelle orecchie dell’ascoltatore con un impatto fortissimo. L’apertura è ovviamente per Salmo che, con AK77, crea una citazione continua di Full Metal Jacket poi ripresa anche nel video.

È unEp da ascoltare tutto, dalla prima all’ultima traccia e da far ripartire da capo non appena si arriva all’ultima traccia. È un bel connubio tra metal e rap, nonostante questa non sia una novità, visto che la fusione rap metal la faceva già il nu metal negli anni ’90, ma Server Sirena si arricchisce anche della produzione di Sir Bob Cornelius Rifo, l’uomo mascherato che con i suoi Bloody Beetroots offre una techno graffiante e potente. Di solito i Linea 77 scrivono testi molto complessi, di denuncia sociale, racconti e messaggi diretti, ma in questa nuova veste dove uniscono rap e metal hanno provato a semplificare i loro testi, a volte riuscendoci, altre meno, visto che rimane comunque il loro spessore nella scrittura.

Linea 77, dopo aver aperto i concerti di Salmo, ha in programma un grande evento che avrà luogo il 6 novembre all’Alcatraz di Milano, dove saliranno sul palco tutti gli artisti che hanno partecipato alla realizzazione di Server Sirena.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: