Yoshi Remix: non sempre un artista internazionale migliora un brano

Yoshi Remix: non sempre un artista internazionale migliora un brano

Yoshi è stato sicuramente uno dei pezzi tratti dal Machete Mixtape 4 che ha avuto maggiore successo. È stato certificato disco di platino e tra i tanti che lo hanno apprezzato anche J Balvin ha espresso la sua approvazione. L’idea di presentare il brano in una rinnovata versione è nata da una chiacchierata in DM su Instagram tra Dani Faiv e J Balvin. La star mondiale del reggaeton, avendo apprezzato molto YOSHI, ha proposto a Dani Faiv di fare un remix del pezzo insieme alla crew originale, alla quale è stato poi aggiunto Capo Plaza. In soli tre giorni (e si sente) è nata la  collaborazione, che è anche la prima di J Balvin con artisti italiani.

Rispetto alla versione originale, solo il ritornello è rimasto invariato, mentre le strofe sono stare riscritte e ricantate.

 

 

 

 

Il risultato è un esperimento mal riuscito. 4 artisti e tre strofe legate dal ritornello che tutti conosciamo, e dall’aver utilizzato più o meno tutti lo stesso flow o la stessa cadenza per dare un senso di continuità e armonia, ma che in realtà sono completamente slegate tra loro. Un Fibra che entra dopo J Balvin, che a sua volta arriva dopo il ritornello e la strofa di Dani Faiv, dà proprio l’impressione che il tutto sia stato frutto di un collage che si chiude con un Capo Plaza che c’entra come i cavoli a merenda. Si percepisce che sono strofe prese e messe insieme cercando di unirle nel migliore dei modi. J Balvin stesso fatica ad essere armonioso, all’inizio della sua strofa è completamente fuori mood dal ritornello e dal flow di Dani Faiv, poi cerca di imitarlo rendendo il tutto un minestrone mal riuscito. Yoshi Remix vanta una collaborazione internazionale di tutto rispetto, ma è la prova che non sempre l’artista internazionale riesce a dare un valore aggiunto se l’insieme non viene amalgamato in ogni singolo aspetto.

Il singolo segna anche l’uscita in vinile del Machete Mixtape 4, che è da oggi disponibile in tutti i negozi di dischi e su Amazon, la cui copertina è stata disegnata da Salmo.

 

 

MACHETE MIXTAPE 4_cover vinile disegnata da Salmo_b.jpg

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: