Alla fine ha vinto Salmo

Alla fine ha vinto Salmo

Molti gli hanno dato del presuntuoso, dell’arrogante, del bambino. Molti si sono schierati dalla parte di Luchè nella loro recente lite. Molti hanno criticato il Machete Mixtape 4. Molti al contrario l’hanno sostenuto, osannato e spinto  Sia che uno sia schierato da una parte o dall’altra, alla fine ha vinto Salmo. I numeri parlano chiaro e dicono che con otto settimane in testa alla classifica il Machete Mixtape 4 si appresta a essere l’album col maggior numero di primi posti nella classifica Fimi di quest’anno. Il disco ha infatti esordito in testa alle classifiche nella prima settimana utile di luglio e ci è rimasto fino all’ultima di agosto, facendo en plein per quanto riguarda i due mesi estivi e riuscendo a mettersi alle spalle anche album di artisti internazionali come Ed Sheeran e Taylor Swift che nel nostro Paese hanno dovuto accontentarsi al massimo dei secondi posti dietro il Machete Mixtape 4. Non solo, Playlist vanta una sfilza di primi posti consecutivi all’inizio dell’anno e resta fisso tra i dieci album più venduti del 2019.

Sicuramente il successo e il boom di numeri è dato principalmente dagli streaming, ma ovviamente non abbiamo la suddivisione dei numeri e delle vendite. Possiamo dire che Spotify gli abbia dato una grande spinta con l’inserimento delle tracce del Machete Mixtape 4 e di Playlist in quasi tutte le playlist, ma a conti fatti il disco firmato Machete è ad oggi il più venduto del 2019. Ha fatto quello che quest’anno non era riuscito a fare nessuno, neanche Ultimo e che negli anni scorsi erano riusciti a fare soprattutto i partecipanti di Amici, come Riki, Irama e The Kolors. 

Quindi, liti, simpatie e critiche a parte, alla fine ha vinto Salmo. Ma resta una domanda: chi riuscirà a spodestarlo dal podio e a battere il suo attuale record?

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: