È più importante quello che Junior Cally ha da dire o che si tolga la maschera?

È più importante quello che Junior Cally ha da dire o che si tolga la maschera?

Junior Cally ha sempre creato interesse, curiosità, a volte educata e rispettosa, altre esagerata, nei confronti della sua identità. Si è presentato con un una maschera, ha creato il suo esercito e ci ha insegnato come la voce, le parole e la musica siano più importanti di un volto. Lui, che spesso con la maschera addosso, è stato uno dei pochi volti tra le maschere.

Ora forse siamo giunti alla resa dei conti. Il sei settembre uscirà Ricercato, il suo secondo disco. Una tracklist decisamente interessante e ricca di collaborazioni. Dopo essersi presentato da solo con Ci entro dentro, ha deciso di confrontarsi con alcuni amici e colleghi. Ormai è forte di quello che è e di quello che può fare con la sua musica. È giunto il momento di condividerla con altri artisti.

 

 

 

 

Guardando l’ultimo post pubblicato sul suo profilo Instagram non si può non notare che alla fine si toglie la maschera. È quindi giunto il momento per Junior Cally di mostrare il suo volto e la sua identità?

Ma è così importante che si tolga la maschera? O sono più importanti le parole e la musica? Il suo pubblico vuole vedere il suo volto o si è affezionato a quell’immagine? In fondo però è solo un’immagine, no?

Ricordo quando un suo fan, all’instore di Highsnob, mi ha chiesto dove fosse Junior Cally perché voleva consegnargli un disegno. Gli ho detto “è al piano di sopra, vai pure”. Lui mi ha chiesto “ma ha la maschera vero? Perché non voglio vederlo senza”.

Ecco, le persone si sono affezionate a lui, più per quello che ha comunicato che per la sua immagine e questa è stata la sua forza e sicuramente lo continueranno a seguire con o senza maschera.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: