Rocco Hunt si arrampica sugli specchi

Rocco Hunt si arrampica sugli specchi

Dopo i due lunghi post in cui diceva prima di voler dire addio alla musica e poi annunciava l’uscita del disco, Rocco Hunt è stato parecchio criticato. In effetti la sua è stata una mossa alquanto penosa, deludente e poco credibile, così come sono poco credibili le scuse che ha trovato per uscire dalla figura di merda fatta.

 

 

Il disco sarebbe stato pronto da tre anni, ma non volevano farglielo uscire, poi, casualmente, mezza giornata dopo la pubblicazione del post pacco in cui annunciava di voler lasciare la musica, gli hanno dato la data di uscita del disco. Ma chi vuol prendere in giro? Ha messo su una mossa di marketing penosa e la gente, che è ormai abituata a ben di peggio, l’ha sgamato subito. Lui, accortosi della figuraccia fatta, è corso ai ripari, prima cancellando i due post e poi trovando scuse che non stanno né in cielo né in terra. Ma perché? Perché non si può comunicare l’uscita di un disco in modo chiaro, pulito senza prendere per il culo pubblico, fan e addetti ai lavori? Sarà forse questo l’unico modo per creare hype? La gente vuole verità non finzione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: