Strage sfiorata al concerto di Salmo a Molfetta

Strage sfiorata al concerto di Salmo a Molfetta

La sera del 14 luglio Salmo si è esibito a Molfetta, la banchina di San Domenico era gremita di persone, più 5000 ragazzi infatti sono accorsi per vedere l’esibizione del rapper sardo.

Fin qui niente di strano. A un certo punto, però, nel momento di pogo, molto amato ai concerti di Salmo, la transenna messa a protezione della canalina dei cavi, ancorata ad altre, ha ceduto. L’effetto domino era dietro l’angolo, ma è stato lo stesso Salmo a rendersi conto della situazione e prendere provvedimenti. “State calmi, facciamo tutti un passo indietro sennò ci facciamo male“, ha detto,  intrattenendo il pubblico parlando e chiacchierando con loro, il tutto seduto sulla sedia a rotelle con la quale sale sul palco per il tour di quest’estate, dopo l’incidente avuto a Bologna.

L’organizzazione è prontamente intervenuta nel sostituire la transenna, mentre Salmo ha preferito proseguire il live suonando brani più tranquilli, considerando che tra i fan c’erano molti adolescenti, forse alla prima esperienza di un grande evento musicale, e di conseguenza al loro primo pogo.

Grazie all’intervento tempestivo degli organizzatori e alla prontezza di Salmo che è riuscito a placare gli animi e a tenere la situazione sotto controllo, si è evitato un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze nefaste. Bravo Salmo! 90 MINUTI DI APPLAUSI.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: