Massimo Pericolo e i 72 Hour Post Fight

Massimo Pericolo e i 72 Hour Post Fight

I 72 Hour Post Fight sono sicuramente una delle band più interessanti del panorama musicale italiano e parlo di musica in generale perché definire o etichettare la loro musica è impossibile e riduttivo. I 72-HOUR sono quattro amici nati e cresciuti tra Varese e Milano. Uno è Carlo aka Fight Pausa, che suona la chitarra. Lo stesso faceva prima con i Leute, un piccolo grande gruppo emo che condivideva con Luca Galizia, cioè Generic Animal, e con Andrea, che allora come adesso suona la batteria. Poi c’è il suo compagno di università a fisica, Adalberto, che suona il sassofono. E infine Luca aka Palazzi d’Oriente, che è il nome con cui fa il produttore e musica elettronica, ed è amico di Carlo dai tempi del liceo. Il 1 marzo è uscito il loro disco, che può fare molto bene alla musica italiana in generale e soprattutto al rap.

 

 

Una delle realtà più interessanti dal punto di vista musicale si incontra con uno dei nomi più interessanti della scena rap attuale e quello che nasce è una rivisitazione suonata dal vivo di Amici, una delle tracce contenute in Scialla Semper. 

 

 

Questa versione di Amici è stata completamente riarrangiata dalla band e registrata negli studi Deposito Zero Stidios di Forlì. Il risultato è pazzesco, è l’incontro di due mondi che sono strettamente legati e che sicuramente hanno molto da dare reciprocamente.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: