Gli occhi da Ufo di Zoda

Gli occhi da Ufo di Zoda

Dopo ti chiedo di vedere gli occhi da Ufo”. “Te li faccio vedere subito. Guarda”. Zoda sta al gioco, alza gli occhiali sulla testa e mostra i suoi occhi grigio verdi al suo interlocutore.
Ma sono i tuoi occhi veri” è il verdetto, dopo l’analisi delle pupille. “ Si quelli da Ufo fanno troppo male”, risponde lui.
Svelato il segreto degli occhi da alieno di Daniele Sodano, in arte Zoda, 23 anni, idolo dei giovanissimi, YouTuber, gamer, attore e adesso anche cantante con il suo primo disco fuori, per Sony. Siccome il disco si chiama Ufo e l’Alieno è il simbolo di Zoda, in scena lui ha spesso questi occhi a biglia gigante, neri. “Sono lenti, fanno malissimo, schiacciano da morire dietro. Si possono tenere pochissimo, giusto come trucco di scena perché sennò sono importabili”. Giusto il tempo dei video di Balla, in cui sembra davvero un marziano, e di Sole e Luna, in cui piange un amore perduto, con i suoi occhi a palla.

 

 

All’instore di Como, dove ragazzine adoranti lo hanno atteso urlando “ti amo”, Zoda aveva gli occhiali rossi con sotto i suoi occhi che assomigliano un po’ a quelli di Guè Pequeno, anche i lineamenti ricordano un po’ Guè.
Zoda è un ragazzo che medita molto, si capisce dalle sue canzoni. Ma è anche un ragazzo molto simpatico e si vede dal vivo. E’ facile capire perché sia diventato un idolo già a 13 anni con i suoi video su YouTube. E’ molto spontaneo e ha sempre la battuta pronta. Forse è per questo che a volte può sentirsi così, un Ufo, anche senza le lenti da extraterrestre.

 

– Anna Savini

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: