Dal 1 luglio i biglietti per i concerti saranno nominali

Dal 1 luglio i biglietti per i concerti saranno nominali

Dal primo luglio i biglietti per i concerti nei posti con capienza superiore a 5.000 persone saranno venduti nominalmente: ciascuno, cioè, sarà associato al suo acquirente, che dovrà mostrare un documento all’ingresso per entrare. Lo ha deciso un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che ha recepito un emendamento alla legge di bilancio con lo scopo di contrastare il cosiddetto secondary ticketing, cioè il bagarinaggio online. Molti hanno criticato questa legge, in primo luogo i promoter e gli organizzatori di concerti, che in teoria sarebbero interessati a contrastare il secondary ticketing: il risultato saranno biglietti più costosi e code più lunghe.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: