Cesare Cremonini si bulla con i rapper

Cesare Cremonini si bulla con i rapper

Cesare Cremonini, che sicuramente in questi anni ha avuto una carriera musicale di tutto rispetto, seppur come spesso accade con alti e bassi, ha dichiarato “i rapper oggi si vantano con 5 Rolex al polso. Vorrei dirgli com’è vendere un milione di copie a 18 anni“.

 

Instg-image-3.jpg

 

Ora, non per difendere per forza la categoria rap, ma intanto vantarsi di Rolex, gioielli e beni di lusso è una componente insita nell’hip hop fin dai suoi esordi e qui ricordo il famoso Rakim e le grosse collane d’oro che ha esibito fieramente con i primi soldi fatti con la musica. Evidentemente Cesare non ha una conoscenza così ferrata sull’hip hop, e forse, per dirla alla Salmo “i vecchi scureggioni della pop music, primi in classifica solo i rappusi, quindi porgo le mie scusi, mi scusi“, della serie gli darà forse fastidio che questi, apparentemente arrivati dal nulla rubino le posizioni della classifica Fimi?

Ma ricordiamoci che quando Cesare aveva 18 anni e quindi come dice lui ha venduto un milione di dischi faceva parte dei Lunapop. Cantavano 50 Special, Vorrei, Qualcosa di grande, un giorno migliore, canzoncine pop molto semplici e banali che facevano ottima presa sul pubblico femminile, in più erano una boy band, ragazzini un po’ alternativi e di bell’aspetto, della serie ti piace vincere facile? Ora, ovviamente nel rap e soprattutto nella nuova scena non è tutto oro e non è tutto da salvare, anzi, ma nel nostro piccolo abbiamo avuto un Mondo Marcio che a soli 16 anni è stato il primo artista rap a firmare con una major, è poco?

Credo che tutta questa attenzione sia data solo dal fatto che il rap oggi più che mai fa ballare tante sedie sotto ai culi degli artisti pop.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: