Perché non lasciate in pace Mahmood?

Perché non lasciate in pace Mahmood?

Mahmood ha vinto Sanremo e subito sono iniziate le polemiche. A soli 26 anni si è ritrovato al centro dell’attenzione, tutti parlano di lui, tutti scrivono di lui, Soldi è in cima alle classifiche e in poco tempo ha avuto un successo enorme, forse inaspettato e molto probabilmente difficile da gestire. C’è chi dice che non meritava di vincere il Festival, perché la canzone non è da Sanremo, ma sono gli stessi che si sarebbero lamentati per qualsiasi canzone avesse vinto, quindi queste sono polemiche inutili e di poco conto. Noi italiani ci lamentiamo quando fa caldo, quando fa freddo, quando c’è il sole e quando piove, figuriamoci se possiamo esimerci dal lamentarci sul vincitore di Sanremo. La cosa che però da fastidio è come fin da subito si è parlato di lui. È italiano, non è italiano, ha il padre egiziano quindi non avrebbe dovuto vincere il Festival della canzone italiana, il tweet di Salvini, i commenti a dir poco aberranti, lui che si è ritrovato a giustificare le proprie origini.

 

FB_IMG_1550424128704.jpg

 

Sembra di essere tornati nel 1996, quando Danny Mendez ha vinto Miss Italia e tutti l’hanno criticata perché di pelle scura. È possibile che in 23 anni non sia cambiato nulla? Mahmood, però, oltre a doversi giustificare per le proprie origini, oggi è al centro del gossip per la sua omosessualità.

In un’intervista avrebbe dichiarato di essere gay, poi ha smentito dicendo di essere fidanzato, senza però voler specificare se con un lui o con una lei, ma davvero ci importa? È davvero questo che conta? Si parla di Mahmood e con Mahmood, non per la sua musica o della sua esperienza al Festival, ma solo delle sue origini e della sua omosessualità. Lui ha dichiarato che l’idea stessa di porgli la domanda sul suo orientamento sessuale costituisce un passo indietro perché presuppone il bisogno di fare una distinzione tra etero e omosessuali. Tanto come l’integrazione. E non crede che sui suoi gusti gliene importi a qualcuno.

Infatti non interessa a nessuno, è solo un modo spicciolo di fare gossip, ma perché non viene lasciato in pace? Forse non si sarebbe aspettato che la vittoria al Festival l’avrebbe messo al centro di polemiche e gossip così spiccioli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: