La Morte del Cigno: lo spettacolo di Achille Lauro e Boss Doms

La Morte del Cigno: lo spettacolo di Achille Lauro e Boss Doms

Mi ricordo l’inizio, fu amore subito. Volevo i soldi che non avevo mai visto, le cose che non avevo mai fatto

Risuonano come un pugno prepotente nello stomaco queste parole che danno il via alla Morte del Cigno, lo show di Achille Lauro e Boss Doms che si è svolto ieri all’Alcatraz di Milano.

Chi ha mai assistito a un live o a un dj set di Achille Lauro e Boss Doms sa che qualsiasi idea di concerto abbia avuto fino a quel momento verrà completamente stravolta. Dimentichiamo tutto, spegniamo i nostri cellulari, togliamoci quei vestiti di marca che a poco servono se non a farci sentire omologati a un qualcosa che non esiste e godiamoci la notte più folle di Milano.

Mi ricordo l’inizio, fu amore subito, volevo i soldi che non avevo mai visto, le cose che non avevo mai fatto

si apriva con queste parole il 17 febbraio 2017 ai Magazzini Generali di Milano il nuovo percorso dei Ragazzi Madre, che ha avuto lo stesso prologo esattamente un anno dopo con il Midnight Carnival e continua a riecheggiare con La Morte del Cigno. Un inizio che resta indelebile e che fa da filo conduttore ai capitoli seguenti. Come un libro. Il prologo è lo stesso, ma capitolo dopo capitolo si aggiungono nuove esperienze di vita, nuove emozioni, nuovi amici, nuove note e nuove parole. La Morte del Cigno non è stato solo un concerto, ma uno show a metà tra il teatrale e il punk anni ’70. Una folle notte che ha avuto come unico intento la celebrazione dell’amore nelle sue diverse sfaccettature. Pour L’Amour non è solo il titolo dell’ultimo disco di Achille Lauro e Boss Doms, è un sentimento, un concetto più grande che raccoglie insieme tutti i significati e le emozioni che ognuno di noi è capace di attribuirgli. Per amore della musica, per amore dell’amicizia, per amore della diversità che caratterizza ognuno di noi. Uno show che ha visto alternarsi sul palco gli amici di Achille Lauro e Boss Doms, da Gemitaiz, a Noyz, a Fred De Palma, Og Eastbull, Emis Killa, Clementino e Rocco Hunt e aggiungersi di una nuova amica: Anna Tatangelo che insieme a Lauro ha cantato il Remix di Ragazza di Periferia in uscita a mezzanotte.

La celebrazione dell’amore si colora di diverse sfumature e di diversi attimi, gioia, euforia, follia, malinconia vengono rappresentati da Achille Lauro e Boss Doms che insieme sul palco danno l’ennesima conferma delle loro abilità artistiche. E come in ogni celebrazione che si rispetti non poteva mancare la famiglia, ed ecco tutti gli artisti No Face fare capolino sul palco, pronti a dimostrarci la forza di questa grande, folle, squadra.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: