La pagella delle uscite settimanali

La pagella delle uscite settimanali

È stata una settimana confusa dal punto di vista delle uscite musicali, a parte la sorpresa di Nitro con Lucifero e il grande ritorno dei Cor Veleno, non c’è stato nulla su cui valesse la pena soffermarsi più di tanto.

10 per Lo Spirito che Suona dei Cor Veleno. Il sesto album di inediti dei Cor Veleno, nonché il primo dopo la scomparsa di Primo Brown, la cui voce è presente in alcune tracce del disco che erano state registrate prima della sua morte, è quello di cui avevamo bisogno. 17 tracce dove il rap che ha fatto la storia incontra artisti più recenti e si mischia ad altre sonorità e generi musicali. Lo Spirito che Suona è un viaggio nella musica rap attraverso alcuni dei suoi esponenti di spicco e nella musica in generale. “Non finiremo mai di ringraziare tutti gli artisti che hanno voluto rendere omaggio a Primo: Giuliano Sangiorgi, Roy Paci, Coez, Gemitaiz, Marracash, Mezzosangue, Marsiglia, MadMan, i Bud Spencer Blues Explosion e tutti quelli che, per ragioni varie, non hanno fatto in tempo. Il vostro affetto ci è arrivato lo stesso. Adesso è il momento di celebrare ancora una volta lo Spirito che suona, la voce di chi è Primo a pieno titolo“.

https://open.spotify.com/album/58QnU693YWWv2rPylhehmj?si=I4GfBWeeRbWcS8A1NOR53g

9 per Lucifero di Nitro. Il primo artista italiano a partecipare al format tedesco COLORS con una canzone a tratti fuori dalle sue corde ma che comunque esalta le sue doti. Lucifero è un brano unico, come solo Nitro sa fare, una metrica perfetta con un flow che pochi possono permettersi, su un beat che riporta alla Londra dei migliori anni ’90, semplicemente una chicca, che arriva a breve distanza dall’uscita di No Comment.

6 per Rapper vs Trapper di Shade. Shade nei freestyle è forte, ma il pezzo di per sé non è niente di che, nella parte del trapper, sebbene la caricatura sia molto ironica e calzante, si è lasciato andare a un errore madornale: ha chiuso le rime e ha espresso concetti. Shade comunque è sempre stato un punto di domanda, come Fred De Palma: bravi nel freestyle, bravi a rappare, ma devono cadere nel pop per fare hit.

7 per Meglio di No di Mixup. Un brano street e aggressivo, dove, in poco meno di tre minuti, Mixup mostra tutto il suo carattere con strofe ricche di flow e metrica e un ritornello che entra in testa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: