I gossip della settimana

I gossip della settimana

A tenere banco questa settimana sono stati Drefgold, Tony Effe e Fedez.

Andiamo con ordine. Grande rumore hanno fatto le parole di Drefgold dette a Noisey, dove la giovane Kanaglia ha fatto un paragone poco felice tra il rap al femminile e l’abbigliamento dei rapper old schoolpure con il rap maschile è servito far passare un sacco di tempo prima che i rapper italiani smettessero di sembrare dei babbi, con i vestiti di venti misure più grandi del dovuto. Uguale con le donne”. Parole che non sono andate giù a molti, in particolare a Ghemon che su Twitter ha ribattutoTra quindici anni anche uno con le treccine colorate potrebbe sembrare un babbo. È un ragionamento ignorante, non dimostra grande intuito.
I ragazzi non si devono confondere: la trap è un’emanazione del rap.
Onora il padre e la madre altrimenti sono calci nel culo“.

Sempre Drefgold, insieme a Sfera Ebbasta e a Gué Pequeno, è stato oggetto di minacce e insulti da parte di Gallagher e Traffik. Parole di una penosità tale da lasciare allibiti, anche se il paragone tra Gué e il pesce surgelato Findus ci ha comunque strappato un sorriso.

Rimaniamo ancora un attimo in casa BHMG, perché Sfera Ebbasta è stato paparazzato con Taylor Mega, ex di Flavio Briatore. Non ce ne frega niente, ok, ma ricordiamoci che non sei nessuno finché non compari su un giornale di gossip.

C_2_fotogallery_3092056_2_image

Fedez invece è stato al centro di una diatriba con Striscia La Notizia. Dal bancone di Striscia, infatti, Ezio Greggio ha commentato l’operazione subita dal piccolo Leo dicendo che il bimbo si è dovuto sottoporre a un intervento ai timpani perché stufo di ascoltare papà Fedez e la sua musica. Ovviamente Fedez non ha gradito e ha replicato via Twitter “Ho già espresso quanto sia spiacevole fare ironia di bassa lega riguardo all’operazione cui si è dovuto sottoporre Leo , ma ieri Striscia ha rifatto la stessa battuta che non fa ridere, con le risate registrate sopra. Bravi, complimenti! Non sto imputando a nessuno il fatto di non poter fare ironia sulla mia musica e su quanto io faccia cagare, quello potete farlo come volete , ma se non sapete quello che ha vissuto una famiglia prima di arrivare a un’operazione del genere, io francamente l’avrei evitato e secondo me era evitabile”. Successivamente sono arrivate le scuse da parte del Tg satirico e tutto è finito lì, e meno male perché Fedez è un pesantone….

Laioung, che tutti credevamo ormai una meteora, ha firmato con Universal, etichetta per la quale uscirà il suo prossimo disco, ma ha anche fatto polemica nei confronti dei suoi ex amici con una serie di Instagram stories nelle quali dice fanculo alle copie.

IMG-20181018-WA0013.jpg

Ma veniamo alla parte più interessante di tutta la settimana: CHI CAZZO È IL TUO GIOIELLIERE? Il tutto è partito da Tony Effe che, in una serie di Insta stories, chiedeva ai colleghi rapper di identificare il proprio gioielliere. Pare, però, che si tratti di un dissing velato nei confronti di Side che nella sua ultima canzone Nuvola dice “Chiamo il mio gioielliere“. Tony Effe ha dato il là, Dark Pyrex e Wayne Santana l’hanno seguito a ruota e hanno trovato il sostegno di Samuel Heron, Fedez e Chiara Ferragni, tanto che CHI CAZZO È IL TUO GIOIELLIERE? è diventato subito virale. Nonostante Tony Effe abbia specificato che non si tratti di un dissing nei confronti di nessuno, pare che Side Baby non l’abbia presa così e infatti ha risposto “Chi cazzo è primo in classifica Spotify?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: