Malcky G: 15 anni e un contratto con Universal

Malcky G: 15 anni e un contratto con Universal

Giovedì scorso in Universal Music Italy é stato siglato un contratto discografico sottoscritto dal Manager Cristiano Magaletti e dal Presidente della major Alessandro Massara per due album su etichetta Virgin Records con Malcky G (Malcolm Reeves A.K.A), enfant prodige del rap.

Quindici anni, italo-americano, figlio d’arte: il papa’, ballerino internazionale, Mohamed Reeves, nativo del South Bronx, cugino di Afrika Bambaataa ha lavorato con Michael Jackson ed è un ex membro della Rock Steady Crew e Magnificient Four. La mamma, italiana, Nadia Fullin, imprenditrice nota nel mondo della moda (ha fondato con il papa’ di Malcolm il brand UpTown Nights) e degli eventi.
Sono loro ad aver assecondato la passione di Malcky e ad avere una grande influenza nello sviluppo creativo del giovane TrapAutore che a soli 6 anni scriveva e interpretava i suoi pezzi.

Malcky G noto nel mondo ha già lavorato con artisti come Reggie Mills, J. Stash, Mitch Mula e Sick Luke e ha suscitato l’interesse di grandi nomi del rap italiano come Fabri Fibra, Gue Pequeno, Ghali, Sfera Ebbasta e Dark Polo Gang.

15 anni e un contratto discografico con Universal che per molti ragazzi più grandi di lui è un sogno, ma Malcky G pare avere l’hip hop nel sangue e un peso sulla sua testa: essere parente di quell’Afrika Bambaataa padre fondatore dell’hip hop. È difficile iniziare una carriera a 15 anni, lo sanno bene Mondo Marcio, Entics e Giaime, enfant prodige che hanno poi dovuto fare i conti con un successo arrivato troppo presto e sapersi reinventare.

Count, il suo ultimo video pubblicato, risale a 6 mesi fa, ma già parla chiaro sulle capacità artistiche di Malcky G e sul suo saper essere internazionale, forse sarà proprio lui a dare il via a una nuova wave.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: