Nitro e Gemitaiz contro Salvini

Nitro e Gemitaiz contro Salvini

Il political rap alla Public Enemy é finalmente arrivato anche in Italia, ma scordiamoci lunghi testi, rime e barre, é arrivato nelle Instagram stories.

Gemitaiz, con la sua lotta a Matteo Salvini che lo metterà in prima linea ad accogliere gli immigrati a casa sua, ha dato il là ai colleghi che in questi giorni si stanno esprimendo sull’argomento. Intanto il gioco politico di Gemitaiz è girato a suo favore, ha ottenuto più articoli così che con l’uscita del disco. Esprimere un’opinione é un conto, schierarsi é un altro e parlare per ideali senza conoscere la realtà dei fatti é Gemitaiz. E degli spagnoli che hanno manifestato contro l’arrivo dei migranti con tanto di striscioni e scritte “non li vogliamo” il rapper romano non ha niente da dire? Il male del mondo é solo Salvini?

Al di là delle preferenze politiche, delle opinioni che ognuno di noi ha, quando hai un seguito elevato devi informarti bene prima di parlare e toccare argomenti così delicati perché rischi di fare la figura del coglione. Gemitaiz e Nitro hanno scoperto che Salvini é leghista e come tale un tempo salvaguardava il nord Italia, la stessa terra dove vivono entrambi, e poi si é spinto a dire “prima gli italiani” questo sarebbe essere fascisti o razzisti? Il razzismo é un’altra cosa, dietro allo sbarco dei clandestini girano soldi e anche parecchi che lo Stato ha sempre intascato fregandosene delle conseguenze e di come queste persone avrebbero vissuto nel nostro Paese, ma lasciamo stare la politica.

Ora sappiamo, dopo anni di dubbi, che il rap non vota centro destra, ma come al solito si espone solo sui social. Ci voleva Salvini per farli esporre. Anche Nitro ha recentemente espresso la sua opinione, accusando Salvini di essere stato contro i “terroni”, ma con toni più pacati di Gemitaiz

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: