Al via la quinta edizione di Ginnika

Al via la quinta edizione di Ginnika

Ginnika è la più importante convention italiana dedicata alle sneaker e alla cultura urbana e negli anni è diventata un punto di riferimento per il pubblico europeo.

Tra i guest che hanno caratterizzato le passate edizioni spiccano i nomi di SBTG, Simian MobileDisco, Stash, James Lavelle, Marco Materazzi e dei portabandiera della trap in Italia SferaEbbasta e Tedua.


Nata nel 2014 come mostra itinerante di sneaker, nel corso degli anni Ginnika si è evoluta e arricchita di nuovi ed innovativi contenuti che hanno contribuito alla nascita di un format unico in Europa. Oggi Ginnika, giunta alla sua quinta edizione, è una manifestazione incentrata sulla cultura urbana a 360°: dalla sneaker expo ai tornei sportivi, dalle conferenze ai live show e djset, fino ad ospitare il più grande market
italiano dedicato a sneaker e streetwear.
Cuore dell’evento è, ovviamente, la Sneaker Expo: Ginnika, grazie al proprio archivio storico di oltre 1500 paia di sneaker e materiale da collezione, può raccontare ed allestire un’esibizione unica nel suo genere. Grazie al supporto di Luigi Grottini, dello store Nomuri di Sanremo,l’esposizione vedrà in mostra modelli originali, materiale pubblicitario, supporti video e tanti pezzi d’archivio che vi faranno avere una panoramica completa della storia delle calzature sportive del ‘900.
Quest’anno tra gli ospiti della manifestazione spiccano Jeff Staple, creatore del marchio Staple Design; Bobbito Garcia che presenterà a Roma in esclusiva nazionale il suo nuovo documentario “Rock Rubber 45s”; Mark “SBTG” Ong che curerà in collaborazione con Vans un workshop sulla personalizzazione delle sneaker e porterà all’interno di Ginnika un pop-up del suo famoso SBTG Surplus Store; Wes Tyerman, direttore creativo di Mizuno, che ci parlerà della rinascita del brand giapponese.

Discorso a parte merita il focus sul Made in Italy con Leo Colacicco (LC23), Alberto Pepe
(Southfresh) e Jimmy Spinelli (State of Mind) che racconteranno al pubblico come fare impresa in Italia in un settore come quello dello streetwear. Daniele Valente di Sneakers76, invece, ci racconterà come il suo sneaker store di Taranto sia diventato negli anni un punto di riferimento per gli sneakerhead di tutta Europa.
Oltre ai Dj set che scandiranno le due giornate dell’evento, quest’anno sul palco di Ginnika si alterneranno con i loro live show Rkomi, Ghemon, Gemello, Do Your Thang e il producer The Night Skinny.

GINNIKA-2018-NIGHTSKINNY

Un altro punto forte del programma di Ginnika è lo sport: se il torneo di Basket sarà sponsorizzato da Peak (marchio amato da diversi giocatori NBA), Andrew Howe (campione europeo e vice campione mondali di salto in lungo) si unirà al pubblico di Ginnika per un allenamento di crossfit ad alta intensità, senza dimenticare l’area skate dove sfidarsi a colpi di trick.

Ma chi sono gli ospiti di questa edizione di Ginnika?

JEFF STAPLE
Nato a New York nel 1975 Jeff Staple è un creativo, stilista, scrittore, DJ e imprenditore a capo del marchio Staple Design. Dopo aver aperto e diretto il proprio negozio/galleria Reed Space, Staple ha curato progetti per Burton Snowboards, Converse, The Gap, HBO, Housing Works, Levi’s, LVMH, New Balance, New Museum of Contemporary Art, Nike, NYC&Co., Puma, Timberland, Uniqlo e molti altri. Nel 2003 la sua Nike SB Dunk “Pigeon” fu protagonista di una rivolta nel quartiere Lower East Side di New York: l’enorme attesa per l’uscita della sneaker fece accampare migliaia di giovani davanti il negozio, i quali diedero vita a disordini e rivolte pur riuscire ad acquistare l’ambito prodotto. Oggi Jeff è uno dei personaggi più illustri della scena street mondiale, nonché uno dei padri fondatori dell’interno movimento.

BOBBITO GARCIA
Nato a New York e conosciuto in tutto il mondo col nickname di Koolbob Love, Bobbito Garcia è l’acclamato autore del libro-manifesto “Where’d You Get Those? NYC’s Sneaker Culture: 1960-1987”. Giornalista al seguito dei NY Knicks e voce ufficiale del video game NBA Street, Garcia ha diretto i documentari “Doin’It In The Park: Pick-Up Basketball”, “Stretch & Bobbito: Radio The Changed Lives” (attualmente disponibile su Netflix) e l’imminente “Rock Rubber 45s”. Nel 2007 Nike ha prodotto una serie di Air Force 1 pensate e disegnate da lui.

MARK SBTG ONG
Artista nativo di Singapore, SBTG si è distinto negli anni per i suoi lavori dove temi militari, stile horror e cultura punk si intrecciano tra loro dando un risultato dal fonte impatto visivo. Tra le sue collaborazioni più riuscite ci sono quelle con G-SHOCK, Nike, New Balance e Crep Protect. Nel 2009 SBTG realizzò per Nike le Dunk “Varsity Bones”, modello dedicato e prodotto in esclusiva per Kobe Bryant.

wastedloveeasycop

DO YOUR THANG
Nato nel 2013, Do Your Thang Records, prima di essere un’etichetta discografica, un collettivo, una progetto di vita è una famiglia. È il luogo dove poter esprimere la propria arte condividere le proprie passioni e i propri interessi. Gli artisti che abbracciano il collettivo hanno massima libertà di espressione, sposano e condivide a pieno il colore e il mood della famiglia Do Your Thang.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: