La forza di una fanpage

La forza di una fanpage

Per molti artisti le proprie fanpage, sono solo pagine di un social network che parlano di loro, che ne esaltano le doti e che spesso e volentieri non vengono minimamente cagate. We Are Pretty Boys, la fanpage di Mike Highsnob è diversa. Intanto gli amministratori conoscono personalmente l’artista, ne seguono attivamente gli eventi, gli instore, i live, le uscite, sono partecipi alla vita di Highsnob e lo sono dal giorno zero. Sono stati loro, in un momento non facile per il rapper, a dargli la forza di continuare, andare avanti e lottare per la propria musica, i tutto con un semplice messaggio.

Da allora le loro strade non si sono mai separate, erano presenti all’instore di Milano per la presentazione di ‘Bipopular’ e lo seguono tramite una fitta rete di appassionati durante le date del tour. Stasera per il live a Livorno, Highsnob ha dato la possibilità ad alcuni fan di avere, tramite la propria fanpage, uno sconto sul bglietto d’ingresso. Un gesto che ad alcuni può significare insignificante, ma che va a suggellare un rapporto che va ben oltre al ruolo fan/artista, ma che si collima con un’unione totale. E questo è possibile solo quando gli artisti non fanno la parte delle star inarrivabili e quando si crea un rapporto umano ancora prima che lavorativo e di supporto. Sono pochi e rari i casi in cui un artista è così legato alla sua fanpage.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: