Liberato e l’hype che dopo un po’ stanca

Liberato e l’hype che dopo un po’ stanca

Niente da dire dal punto di vista musicale, non é tra i miei generi preferiti, ma ammetto e riconosco la bravura. Così come riconosco la bravura nel creare hype intorno al personaggio misterioso. Quest’alone di mistero che da più di un anno aleggia su Liberato ha contribuito sicuramente alla sua fortuna, ma dopo un po’ stanca. Come un bel gioco è bello quando dura poco, così Liberato con i suoi enigmi, misteri e rebus era bello un anno fa.

Del resto l’hype ci sta, fa il suo e funziona alla perfezione e sono tutti ancora qui a chiedersi chi sia Liberato e cosa c’entri Converse con lui, visto che ultimamente lo nomina sempre nei video e lo tagga sul suo profilo Instagram. Io credo che Liberato sia Emiliano Pepe, il marito della Pina, mi sbaglierò, ma ne sono sicura da quasi un anno visti una serie di indizi che portano direttamente a lui, ma del nuovo “mistero Converse” non me ne può fregare di meno. In fattore hype, lui o chi per lui, é un maestro e questo post che sta a singnificare il primo concerto a Milano “9 giugno Milano LIBERATA” con tanto di tag a Converse, ne é l’ennesima conferma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: