Nasce dall’asfalto ed emoziona il mondo: il calcio freestyle

Nasce dall’asfalto ed emoziona il mondo: il calcio freestyle

Tra tutte le discipline freestyle, una delle più emozionanti e spettacolari è il calcio freestyle, ovvero l’arte del palleggio acrobatico, eseguita con un pallone da calcio. Nato negli anni ’90 e diffusosi grazie a spot pubblicitari che ritraevano campioni del calcio palleggiare facendo virtuosismi ai limiti delle acrobazie, il freestyle ha ormai assunto una sua piena dimensione dimenticando le sue origini calcistiche.

Se il calcio si gioca sul campo, il freestyle trova la sua dimensione sull’asfalto essendo una disciplina che deriva principalmente dalle arti di strada come i graffiti, la breakdance, il rap, le battle di freestyle e si diffonde principalmente grazie a YouTube. Anche se le origini sono incerte, la sua diffusione è dovuta principalmente a un atleta olandese Soufiane Touzani che nei primi anni 2000 ha diffuso su YouTube video che lo ritraevano mentre eseguiva trick.

È una disciplina acrobatica, visivamente spettacolare nella quale i freestylers si cimentano in gesti tecnici chiamati trick o combo, ovvero sequenze di trick, nei quali il freestyler utilizza praticamente tutte le parti del corpo: testa, gambe, petto, collo, schiena, tranne le mani. La popolarità del calcio freestyle in questi ultimi anni è cresciuta notevolmente, numerosi sono gli show che vedono protagonisti le crew di football freestyle e numerose sono le gare e i tornei che coinvolgono questa disciplina in tutto il mondo, di cui la più prestigiosa è sicuramente il Redbull StreetStyle. Il primato di questa disciplina in Italia va a Gunther Celli, atleta 28enne di Brescia. Dal 2009 ad oggi Gunther ha vinto tutti i campionati italiani RedBull, è stato 2 volte campione europeo e t 3° ai mondiali di calcio freestyle RedBull.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: