Fifa 18 si tinge di Grime

Fifa 18 si tinge di Grime

Avelino, Stormzy e Skepta da un lato, Sneakbo e Giggs dall’altro, 5 artisti per due tracce di altissimo livello.

A Londra e in tutto il Regno Unito il grime va forte. Questa variante tutta inglese del rap impazza nella terra di Albione da una decina di anni e si sta facendo strada piano piano anche nel resto del mondo. L’appeal di questo genere musicale per gli inglesi sta nel fatto che sia roba loro: gli artisti vengono dalle zone più disagiate delle città inglesi (Londra in particolare), e nei loro pezzi descrivono una realtà che non è assimilabile a quella delle più blasonate controparti americane, ma prettamente inglese. Viene da sé che se i temi e l’origine geografica di una corrente siano diversi, anche la musica in qualche modo si differenzierà, ed ecco quindi che i rapper inglesi hanno iniziato ad utilizzare basi “contaminate” da elementi di musica elettronica come la garage music (anch’essa nella sua versione britannica) dando origine al grime.
Il grime è un fenomeno relativamente nuovo, a parte gli appassionati pochi sono al corrente di questa realtà. Al contrario, tutti sanno che gli inglesi sono grandi appassionati di calcio, ed è probabile che gli sviluppatori siano partiti da questa consapevolezza quando hanno deciso di inserire nel gioco due pezzi della scena grime, strizzando l’occhio ai fan di ben 5 diversi artisti (tra i più influenti nella scena londinese, tra l’altro).
I due brani in questione sono Energy di Avelino, con Stormzy e Skepta, e Active di Sneakbo, con Giggs. Entrambi i pezzi sono caratterizzati da produzioni di ottimo livello (rispettivamente di Raf Riley per Energy e dei “The Fanatix” per Active), da un ritmo che non dà tregua, barre che si susseguono veloci, e soprattutto una performance eccellente di tutti i coinvolti, al punto che diventa difficile individuare un artista che brilli sugli altri.


Dei 5 grimers citati, i più famosi sono probabilmente Stormzy e Skepta, ma tutti sono suonati in molti club di Londra, e per chi non se la sentisse di andare fino in Inghilterra, oltre ai soliti canali (Youtube, Spotify, Soundcloud, etc), il consiglio è di iniziare ad ascoltare la radio BBC Radio 1Xtra, frequenza che si specializza in urban music e che spesso lancia questi artisti a livello nazionale (l’ultimo esempio in ordine cronologico è probabilmente Ramz, con il suo singolo “Barking”, che sta riscuotendo enorme successo nel Regno Unito).


Tornando al gioco in questione, Fifa 18, il fatto che abbia venduto più di 11 milioni di copie in tutto il mondo lo rende una incredibile cassa di risonanza, opportunità che è stata data anche a due artisti italiani: nell’edizione Fifa 10 Fabri Fibra apparve con la traccia Donna Famosa, mentre nell’edizione del 2017 è stato Rocco Hunt ad apparire con Sto Bene Così, chissà che l’anno prossimo non appaia qualche nuova leva della scena italiana… Nel frattempo, vi consiglio di dare una chance ai vari Avelino, Stormzy, Skepta, Sneakbo, Giggs, Lethal Bizzle, Jme, Nadia Rose e co., perché questa variante britannica del rap è eccellente, e sono sicuro che vi stupirà.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: